Centri vaccinazioni chiusi a Salso, Fontanellato, Busseto e Colorno, Fratelli d’Italia sul...

Centri vaccinazioni chiusi a Salso, Fontanellato, Busseto e Colorno, Fratelli d’Italia sul piede di guerra

215
0
CONDIVIDI

Con la riduzione dei punti di vaccinazione a livello distrettuale e, in particolare, la chiusura dei punti sanitari di Salsomaggiore, Fontanellato e Busseto, vi è il rischio concreto che vengano ridotte anche le adesioni al sistema di vaccinazione con ripercussioni negative per la salute pubblica. A farlo presente in un’interrogazione, il consigliere Tommaso Foti (Fdi-An) che chiede alla Regione se siano previste iniziative “per evitare gravissimi disagi agli utenti”.

Con la centralizzazione dei servizi stabilita dalla riunione del distretto sanitario dello scorso 27 settembre, rimarrebbero infatti attivi solo i punti di vaccinazione di San Secondo Parmense e di Fidenza, spiega il consigliere. I genitori che lavorano – continua Foti – saranno così costretti a spostarsi con bambini piccoli in quei Comuni, e gli stessi operatori sanitari dovranno “inseguire”, per l’obbligo vaccinale, bambini di territori limitrofi, spesso figli di immigrati o indigenti, le cui famiglie sono già oggetto di criticità.

Vi è il rischio concreto – sempre secondo l’esponente di Fratelli d’Italia – che vengano ridotte le adesioni al sistema di vaccinazione, con ripercussioni negative in termini di salute pubblica.

Appare paradossale” denuncia Foti “che da un lato lo Stato aumenti il numero dei vaccini obbligatori e dall’altro, a livello locale, venga impedita la facilità di accesso ai servizi” con gravi ripercussioni sulla salute pubblica.

Ma Fratelli d’Italia è sul piede di guerra anche a Colorno dove è stato chiuso il centro vaccinale pediatrico della salute, con il trasferimento di tutti gli utenti del posto al punto pediatrico di via Leonardo Da Vinci, a Parma.

Fratelli d’Italia – Alleanza nazionale di Colorno, con a capo il coordinatore Nicola Scillitani, “ritiene assolutamente ingiusta ed ingiustificabile la chiusura del polo vaccinale Colornese; già preceduta dalla dismissione di servizi utili, come visite per la patente, e mammografie. Di certo tutto questo, arrecherà notevole disagio per le famiglie interessate, specie per coloro che lavorano. Siamo quindi a chiedere  all’amministrazione comunale, maggiori dettagli in merito. Finora non c’è stato dialogo e confronto sul tema e i cittadini non possono rimanere  all’oscuro di tutto. Risparmiare sulla salute dei cittadini, per Fratelli d’Italia è intollerabile, e per questo siamo pronti a scendere in piazza, con presidi e raccolta firme“.

Nessun commetno

Lascia una risposta: