Ponte di Casalmaggiore, le proposte di Fratelli d’Italia

Ponte di Casalmaggiore, le proposte di Fratelli d’Italia

684
0
CONDIVIDI

Dal 7 settembre 2017 ad oggi la chiusura del Ponte sul Po tra Colorno e Casalmaggiore è causa di gravi disagi per i commercianti della zona ma anche per i tanti pendolari che ogni giorno devono allungare il loro tragitto per recarsi a lavoro, con notevoli disagi sia economici che di tempo.
Ogni giorno si viene a conoscenza di svariate proposte : Dal traghetto per i pendolari sul Po, al ponte di barche, al coinvolgimento dei genio pontieri, etc.). E’ purtroppo certo che il ponte non verrà riaperto a breve termine e occorre pensare a  soluzioni realistiche attuabili e concrete, al fine di alleviare le sofferenze della nostra area d’interesse (Bassa Est).  Fratelli d’Italia – An Colorno, si era espressa in merito alla proposta di concedere  sgravi IRAP (imposta regionale sulle attività produttive ai commercianti, ). La proposta è stata portata in Regione dal gruppo consiliare Fdi-AN.  Altre due concrete proposte sono:
– Bisogna incrementare le corse dei collegamenti ferroviari . Nonostante l’impegno di Trenitalia,  30 corse non bastano. Dalle 21 in poi, non risultano corse serali, e questo penalizza tanti  lavoratori.
Occorre aiutare economicamente i lavoratori dipendenti. Occorre istituire  un “fondo di solidarietà” destinato a coprire parte delle spese di carburante gravanti sui lavoratori che si recano dall’altra parte del Po per svolgere il loro turno di lavoro , accertati i requisiti per usufruire del contributo.

Fratelli d’Italia – Alleanza nazionale di Colorno, continuerà a battersi per il nostro territorio, e chiede all’amministrazione un incontro per confrontare le proposte per affrontare e risolvere l’emergenza.

Nicola Scillitani
Coordinatore comunale
Fratelli d’Italia – An di Colorno

Nessun commetno

Lascia una risposta: