Serie B, Parma – Cremonese 1-0: Debutto al top...

Serie B, Parma – Cremonese 1-0: Debutto al top per i gialloblù, al Tardini decide Calaiò su rigore

988
0
CONDIVIDI

Parma Calcio 1913   1 – 0  US. Cremonese

Marcatori : Calaiò 40′ pt. (Rigore)

FORMAZIONI 

Parma Calcio 1913

In campo: Frattali, Iacoponi, Di Cesare, Scaglia, Calaiò, Baraye (37′ st. Lucarelli), Munari, Barillà (28′ st Corapi), Nocciolini (12′ st. Insigne, ammonito 47′ st ) ,Gagliolo, Dezi

A disposizione : Nardi , Corapi, Lucarelli, Mazzocchi, Frediani, Evacuo, Insigne, Di Gaudio, Scozzarella, Germoni, Giorgino, Sierralta.

Allenatore : Roberto D’Aversa

US Cremonese 

In campo : Ujkani, Dos Santos, Salviato, Croce(30′ st Scappini ), Brighenti, Maiorino, Mokulu, Pesce, Canini, Renzetti, Arini (17′ st Cavion).

A disposizione : Ravaglia, Procopio, Beligheri, Cavion, Marconi, Zecca, Scappini, Perrulli, Scarsela, Cinelli, Garcia Tena.

Allenatore : Attilio Tesser  

Arbitro : Eugenio Abbattista di Molfetta

Assistenti : Luigi Lanotte di Barletta , Pietro Dei Giudici di Latina Quarto uomo : Giampaolo Mantelli di Brescia.

Stadio Ennio Tardini 

Parma, 25 agosto – Ciak si gira. Siamo alla prima di campionato nella serie d’argento. Un posto, che il  Parma si è guadagnato con il sudore dei Play Off.

LA GARA 

Dopo aver osservato un minuto di silenzio per le vittime del terremoto di Ischia, si va. Le squadre si studiano , ma partono bene. Quarto minuto di gioco, ci prova  subito il Parma che prova a salire con  Nocciolini su passaggio di Baraye, ma il numero 18 non riesce a trovare spazio per la porta.  Di nuovo Parma sotto porta al 9′ che costruisce dalla sinistra ,  questa volta è  Dezi che si accentra e tira, ma la mischia disperde la palla.

Anche la Cremonese si fa vedere da Frattali, con un tiro centrale di Canini al 10′ minuto di gioco. Il tiro è debole. Niente di fatto. La squadra di D’Aversa però soffre un pò le ripartenze degli undici di Tesser. nei primi minuti di gioco.  La difesa  risulta ben piazzata. Siamo al 14′ minuto del primo tempo, primo calcio d’angolo per i gialloblù:  servono dalla bandierina Baraye che  prova ad infilare dentro ma niente, il tiro è decentrato. I ritmi della gara si alzano e anche sugli spalti l’atmosfera diventa rovente. E’ la Cremonese con Pesce  a tentare il colpaccio al 17′  ma il lancio finisce alto sopra la traversa.

Vera occasione per il Parma al 18′, quando una serie di passaggi fortunati tra Baraye e Calaiò sembrano andare a rete. Ancora nulla, ma questa volta il gol è mancato per poco.  I gialloblù ci sono e si fanno sentire.   C’è solo il Parma,  in verità in questo avvio di gara. Nocciolini e Iacoponi  guadagnano un calcio d’angolo. Al 22′ dalla bandierina  c’è Scaglia ma la difesa della Cremonese spazza via.  Pericolo per la porta del Parma al 26′ : Canini recupera palla, la passa a Pesce che però sbaglia, deviazione e calcio d’angolo per gli ospiti. Dalla bandierina il tiro è lungo. Riparte il Parma con il solito Nocciolini che cavalca sulla fascia , fa per accentrarsi ma gli avversari lo chiudono. Alla mezz’ora Iacoponi passa a Dezi che con una prodezza di tacco la serve a Nocciolini. Il numero 18  ci prova di potenza  ma la palla è fuori . Al 34 ‘ Mokulu perde palla, la regala a Iacoponi che su un tiro chilometrico trova Baraye. Il numero 10 questa volta sbaglia e l’azione sfuma. Brividi per la porta di Ujkani, al 37′ quando da un lancio di Scaglia, Nocciolini non ci arriva e per un pelo la palla non entra .  Occasionissima per Baraye dopo un minuto  che manda all’aria un gol già fatto, a porta vuota. E’ sempre Baraye che fa partire l’azione che termina con un fallaccio su Dezi. Il direttore di gara assegna il calcio di rigore alla formazione di casa.

Rigore per il Parma, dunque.  Dal dischetto al 40′ è Calaiò a portare in vantaggio i suoi :  il numero 9 non sbaglia.  Parma 1 Cremonese 0.  Un minuto di recupero concesso dall’arbitro Abbattista di Molfetta prima di mandare tutti in pausa.

RIPRESA

Le squadre rientrano in campo e già al 2′ è il Parma a guadagnarsi ben due calci d’angolo . Niente di concreto. Si continua.  Ci prova anche la Cremonese che al 6′ dalla bandierina cerca di bucare Frattali, ma il numero 1 del Parma a pugni uniti respinge la palla.  Dopo qualche screzio   in campo al 10′ uno scambio tra Baraye e Calaiò, li porta in area avversaria.  Il numero 9 del Parma cerca e trova Nocciolini ma il numero 18 prova a girarsi ma non ce la fa, la difesa della Cremonese lo blocca.  Intanto è ora di cambi per entrambe le formazioni. Per la Cremonese, entra in campo Perrulli  con il numero 20.

Esce Nocciolini al 12′ tra gli applausi, al suo posto fa il suo ingresso in campo  Insigne .  Al 17′ pericolo per la porta del Parma, il muovo entrato Perrulli non si allunga e perde il lancio. Colpo sfiorato per i rossogrigi. La gara prende colore , dalle panchine i mister si fanno sentire: più Tesser in realtà che D’Aversa. Punizione per il Parma al 21′ batte Calaiò, il tiro sfiora la barriera . Ancora Baraye che su spunto di Dezi, cerca  il gol ma la conclusione non arriva. Al 25′ è di nuovo Calaiò che prova ad essere pericoloso, su passaggio di Insigne ma non calibra bene e il tiro è alto.  A terra Barillà che si rialza dopo pochi secondi.  Cambio al 28′ per lui, entra al suo posto Corapi.  Croce  esce al 30′ , al  suo posto entra  Scappini. Movimento sotto la porta  del Parma alla mezz’ora del secondo tempo ma  il pressing è inconcludente.  Al 34′ si fa vedere Corapi ma Ujkani è ben saldo tra i pali. 

Adesso la Cremonese è tutta nella metà campo del Parma . Al 37′ della ripresa esce Baraye ed entra Lucarelli tra il brusio generale. Al 40′ scontro tra Dezi e Cavion, il numero 33 del Parma finisce a terra ma si rialza subito.  Crossa Salviato da fuori area al 41′ ma la palla termina alta sulla porta di Frattali.  Sono 5 i minuti di recupero concessi dal direttore di gara. 

Sul finire  la Cremonese cerca di guadagnare spazio ma lo fa  senza mordere davvero, intanto Insigne viene ammonito al 47′.   Frattali al 48′  salva una palla che era già in rete. Brivido per lui. Al 49′ ci prova Dezi ma la sorte è contraria. 

Non c’è tempo per i rossogrigi di recuperare. L’arbitro decreta lo stop.  Finisce così la prima gara che ha fatto da apripista a tutto il campionato di serie B. Un buon debutto per la squadra di D’Aversa che porta a casa i tre punti.

Nessun commetno

Lascia una risposta: