Rider’s Night, grandi campioni sfilano a Bore per ricordare Filippo Ferrari

Rider’s Night, grandi campioni sfilano a Bore per ricordare Filippo Ferrari

1631
0
CONDIVIDI

Si è conclusa con un altro successo la Rider’s Night, la tre giorni di sport è spettacolo che ha animato i Ferrari di Bore dal 4 al 6 agosto 2017. Tante le novità che hanno caratterizzato questa terza edizione dell’evento, tra queste i corsi di minicross e minienduro, organizzati da Moto Club Val Luretta e Federazione Motociclistica Italiana. Nella giornata di venerdì 4 agosto, hanno partecipato alla giornata hobby sport circa 40 bambini, seguiti da istruttori e tecnici preparati come Alessandro Tassinari, Andrea Cervellin ed Enrico Zilli.

Grande sorpresa anche il sabato 5 agosto: il team Daboot, che si esibisce in performance di freestyle MX fin dalla prima edizione, oltre allo show vero e proprio ha voluto portare a Bore la mototerapia, un’attività ludico-sportiva destinata a persone diversamente abili o con patologie e problematiche particolari. Ideata circa 6 anni fa da Vanni Oddera, la mototerapia ha già fatto il giro del mondo e, a Bore, è stata realizzata grazie all’atleta Daboot Maurizio Icio Poggiana. Vi hanno partecipato i ragazzi della Cooperativa Bucaneve di Bardi e del Centro di Aggregazione del Consorzio Fantasia di Varano Melegari, oltre a bambini e ragazzi bielorussi dell’associazione Help For Children.

Il sabato è anche stato il giorno dedicato alle moto da fuoristrada: quasi 100 piloti si sono avvicendati sul tracciato allestito per l’occasione e gestito da Moto Club Parma con la formula Hobby Sport FMI. Al termine della giornata, sono entrati in pista, tutti insieme, anche i numerosi campioni presenti, che si sono scherzosamente sfidati e hanno dato spettacolo per i numerosi appassionati presenti. Tra loro Davide Guarneri, Thomas Ragadini, Enrico Zilli, Andrea Boccacci, Luca Fontanesi, Emanuel Coppellotti, Paolo Caramellino e molti altri.

Sono intervenute anche due star del motocross femminile, la pluricampionessa mondiale Kiara Fontanesi e la giovane promessa Erika Lago. Entrambe presenti fin dalla prima edizione, per ricordare l’amico Filippo Ferrari, pilota di Bore prematuramente scomparso in un incidente stradale, al quale l’evento è dedicato. Di grande richiamo anche l’esibizione delle moto da trial dei piloti del motoclub A.M Crociati Parma.

Domenica 6 agosto, a causa dei temporali, il previsto motogiro su strada organizzato da Moto Tep, è stato annullato. Presente comunque il campione parmigiano Vittoriano Guareschi, che avrebbe dovuto guidare il gruppo di centauri. Molto apprezzata anche la presenza del campione italiano Supercross Matteo Bonini. Nel pomeriggio,il team Daboot ha proposto tre spettacoli mozzafiato di freestyle. A esibirsi Andrea Prosdocimi, Daniele Serblin, che ha saltato con il quad, e Maurizio Icio Poggiana che ha stregato il pubblico con i suoi backflip.

Come ogni anno la Rider’s Night ha collaborato con manifestazioni e associazioni affini: a raccontare le loro esperienze di solidarietà erano presenti il motoclub Ride to Life, che si occupa della preparazione di moto adatte a piloti disabili, e gli organizzatori della Two Matt Cross, una manifestazione che si è svolta nei mesi scorsi a Boves (CN), con l’obiettivo di raccogliere fondi in favore di Amatrice. Non è mancato Silvano Bigna, con la sua splendida collezione di TGM d’epoca.

Il ricavato dell’evento sarà destinato a progetti benefici dell’Associazione Filippo Ferrari Vittime della Strada. «L’anno scorso abbiamo realizzato bellissime cose -ricorda il presidente dell’Associazione, Ottavio Ferrari -. Abbiamo donato utili attrezzature alla Pubblica Assistenza di Bore, un defibrillatore al Crossdromo di Lesignano Bagni, materiali e derrate alimentari alle popolazioni colpite dal terremoto in centro Italia e altre piccole, ma importanti iniziative. Quest’anno cercheremo di fare ancora meglio».

Nessun commetno

Lascia una risposta: