Serie A, che disastro l’avvio della Lazio: ko deludenti con Lecce e...

Serie A, che disastro l’avvio della Lazio: ko deludenti con Lecce e Genoa

492
0
CONDIVIDI


La squadra di Maurizio Sarri comincia malissimo la sua stagione perdendo 2-1 in trasferta contro i giallorossi e 0-1 in casa contro il Grifone

Dopo due giornate di Serie A, c’è a sorpresa una grande squadra italiana ancora in fondo alla classifica: è la Lazio di Maurizio Sarri, che dopo aver perso in rimonta all’esordio a Lecce per 2-1 ha fatto lo stesso alla seconda giornata in casa per 0-1 contro il Genoa neopromosso. I pronostici di https://www.sportaza.info indicavano tutt’altro, ma d’altronde è proprio per questo che il calcio è lo sport più bello del mondo.

Dopo l’addio di Milinkovic-Savic, la Lazio sembrava essersi ripresa acquistando dal mercato Kamada e trattenendo il suo bomber e capitano Ciro Immobile. Evidentemente però, qualcosa non ha funzionato in questo avvio, sia da un punto di vista fisico che soprattutto mentale – vista la caratura non elevatissima delle due squadre. E i risultati negativi sono evidenti.

Lecce-Lazio 2-1, Immobile non basta: Almqvist e Di Francesco la rimontano in extremis

Delude malamente la Lazio, che fino a pochi minuti dalla fine sembrava aver tutto sotto controllo e invece proprio in extremis si è vista soffiare da sotto il naso i primi punti della stagione. L’esordio in campionato a Lecce è un disastro per la squadra di Maurizio Sarri.

I biancocelesti erano anche andati in vantaggio nel primo tempo grazie al guizzo del solito Immobile, salvo poi rilassarsi e concedere campo e fiducia agli avversari. La squadra di Baroni non si è persa d’animo e negli ultimi minuti, grazie anche alla spinta del proprio pubblico, l’ha ribaltata completamente: prima il nuovo arrivato Almqvist e poi Di Francesco hanno siglano il 2-1 finale allo Stadio Via del Mare, regalando così i primi 3 punti in classifica ai pugliesi.

Lazio-Genoa 0-1, decide il nuovo arrivato Retegui

Ancora peggio invece se possibile la seconda giornata di Serie A, quella in cui la Lazio – allo Stadio Olimpico davanti ai suoi tifosi – si sarebbe dovuta rifare. I biancocelesti invece cadono ancora una volta malamente, e quel che è peggio è che non riescono nemmeno a segnare un gol ad una squadra neopromossa.

Il Genoa, guidato in panchina da Alberto Gilardino, ha infatti la meglio sui padroni di casa imponendosi per 0-1: decisivo il colpo di testa in ribattuta del nuovo acquisto Retegui, alla sua seconda partita in Serie A in carriera. Dopo la rete del vantaggio i rossoblu si sono chiusi benissimo dietro la linea del pallone e i biancocelesti non sono riusciti a superare il muro alzato dalla difesa ligure.

Che brutta sconfitta per la Lazio, che dopo due partite ufficiali rimane addirittura ultima a quota 0 punti in classifica. La squadra di Sarri è quindi con grande sorpresa uno dei fanalini di coda della nuova Serie A insieme ad Empoli e Sassuolo, le altre formazioni che hanno perso entrambe le prime due giornate di campionato.

Nessun commetno

Lascia una risposta: