Trentasettenne già in carcere accusato di rapina aggravata e porto d’armi

Trentasettenne già in carcere accusato di rapina aggravata e porto d’armi

1001
0
CONDIVIDI

E’ già in carcere per aver  rapinato una banca il 17 maggio scorso in Via Torelli, armato di cutter presso la filiale Bper. Questa volta gli è stato notificato un altro ordine di custodia cautelare sempre in carcere,   per un’altra rapina.

L’episodio risale al 21 aprile scorso. In quell’occasione, l’uomo di 37 anni,  milanese di origini, aveva sottratto alla filiale Bpm di Strada della Repubblica,  un bottino di circa 21.365 mila euro,  minacciando l’impiegata con un coltello e dandosi alla fuga non appena raggruppato il contante.

L’uomo è stato riconosciuto anche qui, attraverso testimoni che l’hanno individuato e grazie all’analisi di  un’ impronta rinvenuta dagli investigatori. I Carabinieri di Parma gli hanno notificato l’atto proprio in via Burla , dove l’uomo sta scontando già la sua pena.  La sua posizione si aggrava : dovrà rispondere di rapina aggravata e porto d’armi.

Nessun commetno

Lascia una risposta: