Farmaci e vaccini, cosa c’è da sapere: incontri con l’Ausl a Parma...

Farmaci e vaccini, cosa c’è da sapere: incontri con l’Ausl a Parma e Traversetolo il 12 ottobre

764
0
CONDIVIDI

Leggere il bugiardino dei farmaci non è sempre cosa facile, così come non sempre si riesce a comprendere il valore delle vaccinazioni e la portata delle eventuali controindicazioni. Per questo motivo l’Ausl di Parma ha promosso per giovedì 12 ottobre due incontri su questi temi, uno alla Casa della Salute Pintor Molinetto di Parma, l’altro a Traversetolo.

Alla Pintor-Molinetto, giovedì 12 ottobre, con inizio alle 17 si parla in particolare dei farmaci, come leggere le etichette e il foglietto illustrativo, meglio noto come “bugiardino”. Il medico prescrive i farmaci di cui abbiamo bisogno, ci spiega a cosa servono, come e quando dobbiamo prenderli, ma, una volta a casa, possiamo avere dei dubbi… è in quel momento che il foglietto illustrativo può darci un aiuto. Per un’assunzione corretta e consapevole dei medicinali, imparare a leggere il “bugiardino” è importante. Giovanna Negri, Servizio Farmaceutico dell’Ausl insieme a Giorgio Fiorini, medico di famiglia, spiegheranno alla cittadinanza come fare.

Si parla invece di vaccinazioni all’incontro di educazione sanitaria organizzato dall’Azienda Usl, in collaborazione con il Comune di Traversetolo, per giovedì 12 ottobre al Centro civico “La Corte” in via Fratelli Cantini 8, con inizio alle 18. Dopo i saluti di Simone Dall’Orto, sindaco di Traversetolo, e di Stefano Lucertini, direttore Distretto Sud-Est dell’Ausl, Marella Zatelli, responsabile Profilassi Malattie Infettive e Carlotta Povesi Dascola, pediatra del Distretto Sud-Est dell’Ausl, approfondiranno il tema delle vaccinazioni, rispettivamente negli adulti e nei bambini.

Segue la tavola rotonda con Miriam Amatore, assessore alla Sanità e Servizi Sociali del Comune di Traversetolo, Monica Pini, responsabile Dipartimento Cure Primarie Distretto Sud-Est, Enrica Zambrelli, medico di medicina generale. L’incontro è realizzato in collaborazione con la Medicina di gruppo “Il Duca”. L’ingresso è gratuito, la cittadinanza è invitata a partecipare.

Nessun commetno

Lascia una risposta: