Ubriaco aggredisce una prostituta nigeriana e tenta di rapinarla: denunciato 24enne marocchino

Ubriaco aggredisce una prostituta nigeriana e tenta di rapinarla: denunciato 24enne marocchino

74
0
CONDIVIDI

 La Polizia di Stato di Parma, nella mattinata di ieri, è intervenuta in strada Argini d’Enza a seguito della segnalazione di una donna che riferiva di necessitare aiuto.

L’intervento risale alle ore 08.45, quando gli operatori della Sala Operativa 113 hanno ricevuto la telefonata di una donna, cittadina nigeriana 42enne, che lamentava di aver subito un tentativo di furto da parte di un uomo.  

Diramata immediatamente la segnalazione alle Volanti presenti sul territorio, una pattuglia si è recata sul posto, ove una donna, in lacrime e particolarmente scossa, ha riferito che, qualche minuto prima, un uomo, sospettando che stesse svolgendo attività di meretricio, le aveva richiesto una prestazione sessuale a pagamento e, al suo rifiuto, l’aveva strattonata energicamente, trascinandola all’interno dell’area verde che costeggia strada Argini d’Enza.

All’interno dell’area verde, in particolare, le aveva chiesto denaro e oro, continuando ad assumere nei suoi confronti una condotta violenta, che aveva cessato, allontanandosi, solo quando si era accorto che la quarantaduenne aveva preso contatti con il 113.

Fornite agli agenti alcune indicazioni sull’uomo – descritto come un giovane indossante abbigliamento di colore scuro – lo stesso è stato prontamente individuato dalle Volanti nelle vie limitrofe al luogo dell’accaduto e, una volta fermato e sottoposto a controllo, è stato accompagnato in Questura per gli accertamenti di rito.

Una volta in Questura, l’uomo è stato sottoposto anzitutto ai rilievi foto-dattiloscopici, all’esito dei quali è stato identificato per un cittadino marocchino, classe 1998, senza fissa dimora e irregolare sul territorio nazionale.

Sempre in Questura, al fine di ricostruire meglio la dinamica dell’accaduto, gli agenti hanno raccolto le dichiarazioni della vittima, la quale, dopo aver confermato che nella mattinata di ieri si trovava in Strada Argini d’Enza per svolgere l’attività di meretricio – attività da quest’ultima svolta regolarmente per arrotondare l’esiguo stipendio guadagnato come badante di due coniugi anziani – ha altresì riferito che intorno alle ore 08.00 era stata avvicinata da un uomo, con cui si era rifiutata di svolgere una prestazione sessuale a pagamento, atteso che l’uomo risultava particolarmente ubriaco.

Dopo una serie di minuti, l’uomo, che nel frattempo non si era allontanato nonostante il rifiuto della donna, aveva assunto nei suoi confronti un atteggiamento violento, l’aveva trascinata all’interno di una fitta area verde e, con fare insistente, le aveva richiesto soldi e oro.

Tali richieste, nonché le violenze, erano cessate solo quando lo straniero si era accorto che la donna aveva contattato il 113.

Per tale ragione, il ventiquattrenne è stato denunciato a piede libero per il reato di tentata rapina nonché per ingresso illegale nel territorio dello Stato.

La sua posizione sul territorio nazionale, attualmente, è al vaglio del locale Ufficio Immigrazione che sta verificando la sussistenza dei presupposti per procedere all’espulsione del medesimo dal territorio nazionale.

La donna, fortunatamente, non ha riportato lesioni e ha riferito altresì di non necessitare l’intervento degli operatori sanitari.

Nessun commetno

Lascia una risposta: