Digitalizzazione cinema, Rainieri (Ln) in Regione: “Revocate contributi a Fidenza”

Digitalizzazione cinema, Rainieri (Ln) in Regione: “Revocate contributi a Fidenza”

448
0
CONDIVIDI

Rispettati dal Comune di Fidenza i requisiti richiesti nel bando regionale relativo all’assegnazione di contributi per la digitalizzazione delle sale cinematografiche?”. A chiederlo, in un’interrogazione alla Giunta regionale, è Fabio Rainieri della Lega nord. Il consigliere, in particolare, vuole sapere dall’esecutivo regionale se esistano le condizioni per revocare il finanziamento concesso.

Il Comune di Fidenza, spiega l’esponente della Lega, “ha presentato un progetto nel quale sono indicate due sedi, in via Mazzini e in via Berenini”. La prima sede, prosegue, “risulta essere iscritta nella banca dati già dall’anno 2015 ma a un indirizzo differente, mentre la seconda risulta essere stata inserita solo nel 2017, quindi successivamente alla data di presentazione della domanda, inoltre nello stesso periodo, a quanto pare, era priva di un proprio schermo, quindi in contrasto con i requisiti di ammissibilità del bando”.

In più, aggiunge, “la denominazione della sala, Mycinema, risulta essere diversa da quella effettivamente inserita nella banca dati regionale nel 2017”. Inoltre, la stessa sala “risulta attiva solo dal luglio 2017, successivamente all’affidamento della gestione della rassegna cinematografica da parte del Comune all’associazione Fidenz@Cultura”. Anche l’iter comunale di affidamento della gestione delle rassegne cinematografiche alla stessa associazione culturale Fidenz@Cultura in sodalizio con i circoli La notte americana e E-Xedison, conclude Rainieri, “risulta avere diverse anomalie”, su tempistiche, modalità delle assegnazioni e capienza degli spazi.

Nessun commetno

Lascia una risposta: