La denuncia di Uiltrasporti Emilia: climatizzatori nei bagni della palazzina Tep e...

La denuncia di Uiltrasporti Emilia: climatizzatori nei bagni della palazzina Tep e non sugli autobus che d’estate diventano forni

875
0
CONDIVIDI

Climatizzatori installati nei bagni della palazzina Tep e non sugli autobus che d’estate diventano veri e propri forni. La denuncia arriva dalla Uiltrasporti Emilia che sottolinea come la scelta effettuata dall’azienda sia di difficile comprensione. “Troviamo assolutamente assurda l’istallazione di climatizzatori nei bagni della palazzina uffici della TEP SpA, di proprietà di SMTP SpA,  mentre circolano autobus che con il caldo diventano forni su cui trasportare cittadini utenti in condizioni di evidente disagio: non bastasse l’età dei mezzi utilizzati che non garantiscono il minimo confort ai passeggeri dobbiamo stigmatizzare una scelta che francamente non si riesce a comprendere – si legge nel comunicato – Sia chiaro che nulla si ha da dire sul rinfrescamento degli ambienti di lavoro dei dipendenti della palazzina uffici e degli altri ambienti; ma nei bagni è veramente inutile e rappresenta uno spreco di danaro per noi intollerabile anche per la brevità della normale permanenza nei locali di cui parliamo. Non va dimenticato, inoltre, che per ore ed ore molti altri lavoratori patiscono il caldo alla guida di mezzi che risultano insalubri proprio per le temperature raggiunte nei mezzi stessi. Ricordiamo che il personale TEP SpA è in stato di agitazione contro l’azienda e che punto qualificante della vertenza è il mancato rispetto di molti accordi raggiunti con le OO.SS.. Tra l’altro  il personale viene utilizzato in  turni di guida troppo stretti dai tempi asfissianti e per giunta quasi sempre con sistema di condizionamento inefficiente o addirittura mancante data la vetustà dei mezzi già menzionata. Sarà un’estate molto ma molto calda, in ogni senso, ed il cittadino utente sappia che lotteremo soprattutto perché il servizio offerto sia degno della città. E speriamo che la proprietà dia un segnale di esistenza in vita”.

Nessun commetno

Lascia una risposta: