Prezzo al metro quadro delle case: in relazione a quali fattori si...

Prezzo al metro quadro delle case: in relazione a quali fattori si stabilisce

380
0
CONDIVIDI

Nel momento in cui si è interessati a trasferirsi in un altro luogo, il primo passo da valutare riguarda la casa da affittare o da acquistare. Il valore immobiliare è legato indissolubilmente ad alcuni elementi, per cui è possibile stabilire un prezzo d’acquisto per metro quadro. Gli investitori praticanti il business immobiliare sanno perfettamente che è essenziale informarsi circa il prezzo al metro quadro delle case, e per generare un profitto abbondante hanno la necessità di acquistare un immobile e rivenderlo una volta che il suo costo per metro quadro sale, oppure semplicemente mettendo in affitto lo spazio acquisito. Ne consegue che in fase di compravendita o di locazione, diventa assolutamente obbligatorio riuscire a stabilire il reale valore di mercato dell’immobile preso in esame, servendosi dei corretti parametri di calcolo.

Può sembrare fin troppo banale precisarlo, ma tra i fattori che incidono maggiormente sul prezzo al metro quadro delle case – e lo si capisce anche da questa analisi sulle quotazioni degli immobili a Milano presente nel blog di Gromia, gruppo immobiliare tra i più autorevoli – c’è inevitabilmente la loro ubicazione, con un aumento significativo rispetto alla media nelle città più grandi e importanti. Ma, oltre alla posizione geografica della casa, ci sono altri fattori che incidono sul prezzo al metro quadro dell’immobile, ed è opportuno informarsi dettagliatamente così da avanzare una trattativa di compravendita quanto più fedele possibile al reale valore di mercato. Infatti, il rischio è di concludere un pessimo affare con un prezzo di vendita troppo basso, oppure si potrebbero riscontrare delle difficoltà commerciali dato il costo eccessivo. 

I fattori che incidono sul prezzo al metro quadro di una casa

Oltre alla Provincia e al Comune in cui si trova la casa, per stimare il prezzo al metro quadro bisogna fare riferimento alla fascia dell’area territoriale e al panorama attuale del mercato immobiliare italiano. Più la casa è al centro di una realtà urbana, maggiore sarà il suo costo, mentre in periferia e nelle zone extraurbane il prezzo scende. In seguito, si indica anche la destinazione d’uso di un immobile, ovvero se è residenziale, terziario, produttivo o commerciale. 

Un altro fattore importante da valutare per stabilire il prezzo al metro quadro di una casa è la tipologia di edilizia, legata per l’appunto alla sua destinazione d’uso, nonché il suo stato di manutenzione e conservazione. Tuttavia, se l’immobile è commerciale va valutata la sua posizione in termini di possibilità di remunerativa economica, e non il suo stato di conservazione. In tal senso, esiste un’apposita tabella dove viene segnato un intervallo comprensivo di prezzo minimo e prezzo massimo. 

I coefficienti di merito 

I coefficienti di merito sono in grado di esprimere i punti di forza e quelli di debolezza relativi ad una casa, e ciascuna caratteristica incide sul prezzo al metro quadro di un’abitazione. Per fare degli esempi pratici, un coefficiente di merito è lo stato locativo: il valore di una casa subisce un ribasso nel momento in cui l’immobile è in affitto, specie in caso di contratto di locazione pluriennale. Il piano all’interno dell’edificio è un altro fattore incisivo, insieme alla presenza o all’assenza di un ascensore, così come lo stato di conservazione. Infatti, si deprezza il valore se la casa non è ristrutturata e necessita di interventi, mentre si apprezza in caso di nuova costruzione. 

Anche la luminosità è importante da questo punto di vista, poiché una maggiore esposizione alla luce naturale incrementa il valore dell’immobile preso in analisi. Ovviamente, tra i coefficienti di merito più importanti ci sono la vista offerta dalla casa, il suo aspetto estetico, l’anzianità e la tipologia di impianto di climatizzazione. In ultima analisi, i coefficienti di merito permettono agli investitori e ai privati di calcolare precisamente il valore dell’immobile, comprendendo il corretto prezzo al metro quadro della casa, partendo però dalle quotazioni OMI. 

Nessun commetno

Lascia una risposta: