Martello demolitore: come sceglierlo, le caratteristiche

Martello demolitore: come sceglierlo, le caratteristiche

185
0
CONDIVIDI

Scegliere un martello demolitore è piuttosto impegnativo, in quanto è importante optare per il modello maggiormente idoneo per l’uso che se ne farà. Non è un attrezzo poi così comune, e quindi è necessario investire un po’di tempo per comprenderne le caratteristiche e sapere su quali vari fattori puntare. Su https://www.ferramentagiusti.com/it/  riuscirete sicuramente a trovare ciò di cui avete bisogno rimanendone completamente soddisfatti.

Cos’è un martello demolitore e a cosa serve

Un martello demolitore è un attrezzo che offre un sistema di scalpellatura, munito di una potenza di percussione capace di distruggere diversi materiali con poca fatica.

Questa tipologia di martello combina l’azione di uno scalpello con quella di una mazza e si adopera in diversi settori. Prima di tutto si usa per i lavori più grossi effettuati negli edifici, come per la demolizione delle solette di cemento oppure di muri.

Poi si utilizza per effettuare l’estrazione mineraria e per le cave, in caso di lavori pubblici e per intagliare la pietra.

Per come è progettato, il martello demolitore dispone di prestazioni migliori, rispetto a un perforatore con la funzione di demolitore. Inoltre tra le sue peculiarità troviamo anche un’ottimale maneggevolezza, la potenza e la precisione che sono entrambi di livello superiore.

Le caratteristiche

Il martello demolitore è un utensile munito di impugnature ed è composto da un corpo dalla forma cilindrica. Il suo pistone ha la capacità di martellare con estrema rapidità e con una grande potenza. Inoltre tale pistone può essere provvisto di varie componenti, così da adeguarsi perfettamente alle vostre esigenze. Quindi troverete scalpelli a punta, a spatola e piatti.

La scelta del tipo dipende dal materiale che bisogna demolire, dall’utilizzo e da quante volte si adopera.

Le caratteristiche principali che si devono considerare per quanto riguarda la scelta del modello giusto, sono la velocità di percussione in colpi al minuto e la potenza della percussione.

Tenete presente che una velocità di percussione da 1400 fino a 1800 colpi al minuto, corrisponde al corretto compromesso per gran parte dei lavori più abituali.

Parlando invece della potenza di percussione, dipende dal peso dello strumento. Ricordate che più risulta pesante, più picchia con potenza. Ne consegue che è importante scegliere il modello in base al lavoro che si deve svolgere.

Gli accorgimenti da adottare durante l’uso del martello demolitore

È assolutamente necessario prendere le giuste precauzioni, utili per un buon uso di questo attrezzo. Prima di tutto si deve controllare la presenza di umidità oppure di acqua, se si utilizza un modello elettrico. In più è importante indossare occhiali protettivi e mascherine antipolvere, protezioni per la testa e per l’udito e delle calzature di tipo antinfortunistico.

Un’altra accortezza molto importante da prendere è quella di accertarsi che non passino tubature oppure cavi nel muro, proprio come si fa quando si effettua un buco nella parete.

Inoltre ricordate che i martelli demolitori provocano molto rumore, ecco perché è di notevole rilevanza utilizzare caschi e tappi per tutelarsi adeguatamente a livello acustico.

In conclusione, controllate sempre che il muro non sia uno di quelli portanti o che in ogni caso sia puntellato sufficientemente.

Nessun commetno

Lascia una risposta: