Bonaccini: “Emilia Romagna verso la zona bianca. Le attività che riaprono non...

Bonaccini: “Emilia Romagna verso la zona bianca. Le attività che riaprono non chiuderanno più”

1099
0
CONDIVIDI

L’Emilia Romagna vede la zona bianca. A dirlo sono i numeri della pandemia, in costante calo, e anche l’assessore alla Sanità Raffaele Donini. L’incidenza dei contagi, infatti, “è oggi di 58 casi per 100.000 abitanti, un dato vicino alla zona bianca”, sottolinea l’assessore, che ha fatto il punto sui contagi e sull’andamento della campagna vaccinale. E la conferma arriva dal presidente Stefano Bonaccini: “Già essere in zona gialla dà un bel vantaggio – sorride il governatore a SkyTg24 – perché si può ripartire con tutto o quasi, ma io credo che se continua così a giugno anche noi, magari non all’inizio ma qualche settimana dopo potremo diventare zona bianca. Però a me non piacciono molto i pronostici”.

Bonaccini è felice soprattutto della progressione positiva dell’Emilia Romagna rispetto a un mese e mezzo fa: allora la regione faceva segnare una incidenza di quasi 600 contagi per 100.000 abitanti. Oggi siamo intorno ai 58. “Sono molto fiducioso perché un mese e mezzo fa – ricorda Bonaccini – avevamo 3.700 ricoverati nei reparti Covid, oggi sono poco più di mille, avevamo oltre 400 ricoverati in terapia intensiva, oggi siamo abbondantemente sotto i 200″.

Bonaccini ha parlato delle riaperture dei prossimi giorni. “Sono molto fiducioso: rispetto all’anno scorso – oltre all’arrivo dell’estate, che certo è un vaccino naturale – quest’anno abbiamo anche i vaccini. Io non ho dubbi che tutto quello che stiamo riaprendo non lo chiuderemo mai più e riapriremo piano piano tutto. Per noi la cultura non è qualcosa di secondario, ha a che fare con la qualità della vita”. 

Come si entra in zona bianca

Per approdare in zona bianca bisognerà restare per tre settimane sotto quota 50 casi. “Nelle prossime settimane anche noi saremo indirizzati lì – è certo l’assessore – ma chi è stato come noi in trincea è molto cauto nel dire che la guerra è finita”.

Nessun commetno

Lascia una risposta: