Con il Munster le Zebre tengono solo per 60′: finisce 33 a...

Con il Munster le Zebre tengono solo per 60′: finisce 33 a 5

771
0
CONDIVIDI

 

Munster Vs Zebre Rugby Club 33-5 (p.t. 12-0)

Marcatori: 26‘ m Arnold (5-0); 36’ m Scott tr Hanrahan (12-0); s.t. 14‘ m Palazzani (12-5); 16’ m Copeland tr Keatley (19-5);  18‘ m Scannell tr Keatley (26-5); 34‘ m Arnold tr Keatley (33-5);

Munster: Zebo, Sweetnham, Arnold, Goggin. Wootton, Hanrahan, Williams; Copeland, Oliver, O’Donoghue, Holland (cap), Kleyn, Scott , Scannell N., Cronin (Entrati a gara in corso: Loughnam, O’Byrne, Ryan, Grobbler, O’Callaghan, Poland, Keatley, Scannell R.) All. Van Graal

Zebre Rugby Club: Gaffney, Di Giulio, Bisegni, Afamasaga, Venditti (21’ s.t. Parata), Bordoli (35‘ s.t. Azzolini), Palazzani (17‘ s.t. Raffaele); Tuivaiti (17’ s.t. Minnie),  Meyer, Giammarioli, Biagi  (cap) (21‘ s.t. Krumov), Sisi, Bello (17‘ s.t. Tenga), D’Apice (17’ s.t. Luus), Ah-Nau (21‘ De Marchi) All. Bradley

Arbitro: Ben Whitehouse (Welsh Rugby Union)

Assistenti: Craig Evans (Welsh Rugby Union) e Jonny Erskine (Irish Rugby Football Union)

TMO: Sean Brickell (Welsh Rugby Union)

Calciatori: Hanrahan (Munster) 1/2 , Keatley (Munster) 3/3, Bordoli (Zebre Rugby Club) 0/1,

Man of the match: Copeland (Munster)

Punti in classifica: Munster 5, Zebre Rugby Club 0

Note: Pioggia e forte vento. Temperatura 7°. Esordio con lo Zebre Rugby Club e nel campionato Guinness PRO14 per il permit player Jimmy Tuivaiti, neozelandese in forza al Rugby Calvisano. Centesima presenza ufficiale con le Zebre  per il mediano di mischia Guglielmo Palazzani.

 

Dopo due weekend di stop per l’inizio del Sei Nazioni 2018, le Zebre sono tornate in campo con un XV d’emergenza nel 14° turno del Guinness PRO14 al Thomond Park di Limerick. Avversari di Biagi e compagni la formazione irlandese del Munster mai sconfitta dai bianconeri negli 11 precedenti in gara ufficiale.

Buon inizio delle Zebre che tengono bene il campo sfruttando anche il forte vento a favore. I bianconeri hanno anche una buona possibilità di segnare grazie all’indisciplina irlandese ma per tre volte la touche nei 22 non  produce grattacapi alla Red Army. Il punteggio si sblocca solo al 25° con la meta irlandese alla bandierina con Arnold. Faticano le Zebre a reagire con azioni avanzanti e, prima dell’intervallo, i bianconeri subiscono la seconda meta del Munster: gli irlandesi colpiscono alla bandierina col drive avanzante. Ad inizio ripresa le Zebre crescono e trovano meritatamente  i primi punti con la meta di Palazzani: dopo due belle pressioni al piede la segnatura nasce da una mischai ai 5 metri. Il mediano di mischia schiaccia alla bandierina staccandosi dopo l’ingaggio, riaprendo la sfida. Munster risponde però subito con un uno-due letale prima dell’ora di gioco trovando la meta del bonus prima di forza e poi con un bel break.

Coach Bradley – gara speciale per lui, da avversario della franchigia del sud-ovest d’Irlanda dove l’ex nazionale mediano di mischia ha giocato a cavallo degli anni ’90 – manda in campo tutta la panchina ma le Zebre non riescono più a rendersi pericolose, fermate anche dall’indisciplina. Prima del fischio finale c’è tempo per la quinta meta irlandese che fissa il finale sul 33-5.

Le Zebre rimarranno la prossima settimana in Irlanda per preparare la prossima gara ufficiale: venerdì 16 febbraio alle 20.35 italiane i bianconeri giocheranno allo Sportsground di Galway contro il Connacht nel 15esimo turno del Guinness PRO14.

Nessun commetno

Lascia una risposta: