Richiedenti asilo al lavoro, la Regione spende 100 mila euro per l’assicurazione

Richiedenti asilo al lavoro, la Regione spende 100 mila euro per l’assicurazione

343
0
CONDIVIDI

La Regione stanzierà 100mila euro per le coperture assicurative di 4mila richiedenti asilo impegnati in lavori socialmente utili. Denaro che, secondo Tommaso Foti consigliere regionale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, sarebbe “speso inutilmente” visto che i richiedenti asilo “si vedranno respingere la domanda perché semplici migranti economici e resteranno sul territorio quali clandestini”.

Per questo, attraverso un’interrogazione depositata oggi, chiede alla Giunta se “non ritenga maggiormente equo per i cittadini, che con le loro tasse pagano questi progetti, destinare tutte le risorse disponibili per creare posti di lavoro per i tanti disoccupati vittime della crisi economica”.

Il consigliere spiega nell’atto ispettivo che la cifra è stata inserita nel protocollo, firmato il 10 ottobre scorso, da Regione Forum del terzo settore, sindacati, cooperative sociali, Anci e tutte le prefetture dell’Emilia-Romagna, che prevede lo stanziamento della somma “in due anni” che permetterà ai richiedenti asilo delle strutture d’accoglienza dell’Emilia-Romagna “di svolgere attività di volontariato come lavori di manutenzione degli edifici pubblici e delle scuole, pulire piazze, strade e giardini, dare una mano nell’assistenza ad anziani e disabili”.

Nessun commetno

Lascia una risposta: