Centro accoglienza a Roccalanzona, brutte notizie da Traversetolo

Centro accoglienza a Roccalanzona, brutte notizie da Traversetolo

3812
0
CONDIVIDI

A Roccalanzona molti non dormivano già tanto tranquilli, ma dopo le notizie arrivate da Traversetolo i dubbi aumentano. E quella di martedì 6 giugno si preannuncia una seduta di consiglio comunale piuttosto “calda”.

L’opposizione guidata da Roberto Bianchi torna infatti alla carica con una nuova interrogazione rivolta al sindaco di Medesano, Riccardo Ghidini, in merito alla centro di accoglienza per richiedenti asilo che Comunità Betania, guidata da don Luigi Valentini, gestirà in una villa di Roccalanzona.

Nella seduta consiliare del 22 marzo scorso (leggi), Ghidini, rispondendo alla precedente interrogazione, aveva detto in sostanza: “visto che a Roccalanzona gestira’ il tutto don Valentini non ci saranno problemi e si potranno dormire sonni tranquilli“. Affermazione che non rassicura più la minoranza e soprattutto diversi residenti della frazione collinare.

Le cattive notizie arrivano da Traversetolo, dove in seguito a un blitz della Polizia municipale nel centro gestito dalla Comunità Betania a Vignale, si è scoperto che non c’era nessuno a controllare gli ospiti stranieri e che non avevano nemmeno segnalato al Comune l’allontanamento di un profugo diventato poi irreperibile.

Secondo l’opposizione, non il miglior biglietto da visita per la nuova struttura di accoglienza di Roccalanzona. Quindi il gruppo guidato da Bianchi tornerà a chiedere conto all’amministrazione comunale. Gli altri punti all’ordine del giorno riguardano variazioni al bilancio e materie finanziarie.

Nessun commetno

Lascia una risposta: