Agenda non adatta ai bambini, polizia municipale chiede l’intervento del Garante per...

Agenda non adatta ai bambini, polizia municipale chiede l’intervento del Garante per l’Infanzia

957
0
CONDIVIDI

polizia municipale agentiUn’agenda non proprio adatta ai minori, in vendita nelle cartolerie di Parma. Un prodotto che non è sfuggito agli agenti della polizia municipale, che con una segnalazione al Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza hanno ottenuto un richiamo alla casa editrice.

La conclusione della procedura è sostanzialmente contenuta in una lettera a firma  di Stefania Piazzolla, coordinatrice dell’area diritti dell’Autorità, inviata a Giulia Fava, commissario superiore della Polizia Municipale di Parma. Secondo gli agenti, l’agenda era apparentemente in contrasto con i diritti dei bambini sanciti dalla convenzione ONU.

In effetti la stessa casa editrice, sul sito di vendita on line, invitava ad utilizzare il prodotto “sotto la tolleranza di un adulto”. L’Autorità Garante ha richiamato la casa editrice  ad “una maggiore attenzione nelle scelte dei brand per il materiale scolastico”, riscontando la materiale impossibilità di ritirare dal commercio l’agenda ormai esaurita, ed ha appunto ringraziato la Polizia Municipale di Parma per la segnalazione, augurandosi che sia l’inizio di una proficua collaborazione.

Nessun commetno

Lascia una risposta: