Playa Bonita: alla scoperta dell’impianto sportivo per giocare a beach volley a...

Playa Bonita: alla scoperta dell’impianto sportivo per giocare a beach volley a Parma

148
0
CONDIVIDI

Il beach volley è uno degli sport estivi più amati e praticati in Italia. Nato negli USA negli anni 20, si è rapidamente diffuso tra gli studenti americani che lo praticavano come alternativa alla pallavolo.

Nel corso del ‘900 il beach volley è diventato sempre più popolare: praticato in tutto il mondo, può contare su un nutrito calendario di eventi agonistici, fra cui il campionato internazionale. Questo sport, inoltre, dal 1996 è disciplina olimpica e proprio durante le Olimpiadi risulta uno degli appuntamenti più attesi da moltissimi appassionati.

Pur essendo uno sport nato in paesi soleggiati e dalle temperature miti per la maggior parte dell’anno, chi pratica beach volley può divertirsi anche durante la stagione invernale sfruttando le strutture indoor.

In Emilia Romagna, a questo proposito, si distingue il Playa Bonita, una struttura che offre numerosi servizi: infatti, questo impianto di beach volley a Parma conta ben quattro campi coperti dotati di finissima sabbia bianca portoghese, oltre a una comoda area ristoro provvista di bar e spogliatoi.

Playa Bonita: il regno del beach volley indoor

Per chi ama il beach volley il fatto di poterlo praticare anche durante i mesi più freddi è un’occasione imperdibile. Il centro Playa Bonita di Parma rappresenta una struttura d’eccellenza, dotata di tutte le comodità per passare del tempo all’insegna dello sport e del divertimento.

Sono disponibili, infatti, spogliatoi attrezzati di riscaldamento a pavimento, un bar in stile chiringuito e una piccola palestra. Il Playa Bonita è stato progettato con attenzione per mantenere, all’interno delle sue mura, il microclima ideale che possa consentire a tutti di praticare il beach volley nelle migliori condizioni.

La sabbia utilizzata per i campi, ad esempio, è di importazione portoghese e durante la stagione invernale viene riscaldata in modo da assicurare tutto il comfort necessario agli atleti.

Essa, inoltre, presenta una particolare composizione in termini di granulometria e umidità, che la rende l’ideale per tutti coloro che si stanno preparando agonisticamente a una competizione di beach volley.

Proprio grazie a tali caratteristiche, la sabbia dei campi del Playa Bonita è antinfortunistica, mentre la particolare attenzione posta al rispetto della temperatura, rende la struttura un’eccellenza per la pratica sportiva durante tutto l’arco dell’anno.

Come accedere alla struttura

Per accedere alla struttura è possibile prenotare il campo desiderato via telefono o via messaggio whatsapp, indicando alcune informazioni essenziali, fra cui il proprio nome e cognome, la data in cui si intende prenotare il gioco, l’orario di inizio e di fine utilizzo, nonché l’altezza della rete da utilizzare.

All’arrivo presso il Playa Bonita gli utenti sono invitati a presentarsi presso l’area della reception, dove potranno ultimare la registrazione ed effettuare il pagamento che dà diritto all’accesso ai campi. Il personale alla reception verificherà, inoltre, se si è in possesso della tessera: in caso contrario, basterà richiedere la card al costo di cinque euro, mentre per chi è tesserato FIPAV o ASI il tesseramento è incluso.

Per poter usufruire al meglio della struttura, occorre rispettare il regolamento: non si può, ad esempio, camminare scalzi all’esterno dei campi. È infatti obbligatorio l’uso di ciabatte per circolare nell’area compresa tra gli spogliatoi e lo spazio di gioco, mentre l’accesso a quest’ultimo avviene necessariamente a piedi nudi.

Per chi fosse interessato ad approfondire lo sport del beach volley, inoltre, vengono organizzati dei corsi gestiti dalla scuola Beabeacher Team, molto apprezzati da tutti coloro che mirano a migliorare le proprie capacità.

Nessun commetno

Lascia una risposta: