I goal più veloci della storia

I goal più veloci della storia

261
0
CONDIVIDI

Spesso, parlando di calcio, si prendono in esame le statistiche, i dati, le tattiche e centinaia di altre variabili che possono indirizzare una partita in un verso o nell’altro. In alcuni casi però la mera logica dei numeri si scontra con l’estro dei giocatori, misto ad una buona dose di follia e coraggio, capace di ribaltare in pochi secondi ogni tattica, calcolo, sistema under e goal pronosticato fino a qualche attimo prima.

In questo articolo parleremo delle reti più veloci della storia del calcio, dai tiri direttamente da centrocampo alle folli corse a testa bassa con l’unico scopo di battere il portiere avversario mentre ancora è intento a salutare il pubblico sugli spalti.

Il goal più veloce della Serie A

Alcuni nostalgici del nostro campionato ricorderanno Paolo Poggi, attaccante dallo spiccato senso del goal ed esponente di quel “calcio di provincia” tanto caro ai tifosi d’annata. Proprio con le squadre cosiddette provinciali Poggi ha espresso le migliori prestazioni, indossando la casacca di Venezia, Piacenza, Ancona e soprattutto Udinese; ancora oggi il calciatore veneziano è una leggenda per i tifosi bianconeri, avendo giocato 233 partite con i friulani.

E’ con la maglia del Piacenza tuttavia che Paolo Poggi, il 2 Dicembre 2001 contro la Fiorentina, realizza il goal più veloce di sempre in Serie A: in coppia con Dario Hubner (altro esponente del calcio vintage), al fischio d’inizio, si lancia in un pressing asfissiante sfruttando l’errato controllo di un difensore viola ed insaccando la palla alle spalle di un incredulo Taglialatela. Dal calcio d’inizio sono passati meno di 8 secondi.

Le reti più veloci dei tornei europei

Passiamo dal “calcio di provincia” al massimo palcoscenico europeo, ovvero la Champions League. Il 7 Marzo 2007 l’attaccante olandese del Bayern Monaco, Roy Makaay, impiega soltanto 10.12 secondi per superare Iker Casillas, all’epoca uno dei migliori portieri al mondo. Il Bayern vincerà quell’incontro per 2-1 ed il goal dell’attaccante dei bavaresi verrà registrato come il più veloce della competizione.

In Europa League invece ci sono voluti 0.57 secondi in più per segnare la rete più veloce: nel 2016 Jan Sykora, punta dello Slovan Liberec, è andato in rete dopo 10.69 secondi contro il Qarabag, sfruttando un disimpegno errato dei giocatori azeri.

Il record di Hakan Sukur nel Mondiale

Hakan Sukur è probabilmente il più amato calciatore turco, entrato nei cuori dei tifosi del Galatasaray (più di 400 match, superando la soglia delle 200 reti), con una breve parentesi anche nel nostro campionato, vestendo le maglie di Inter e Parma.

C’è proprio la firma del numero nove sulla storica medaglia di bronzo della Turchia ai Mondiali del 2002, battendo la Corea del Sud, padrona di casa, per 3-2. Al fischio d’inizio i due attaccanti turchi si lanciano in pressing sui giocatori coreani, sradicando la palla dai piedi del centrale di difesa: proprio Hakan Sukur recupera la palla depositandola in rete dopo 10.8 secondi e segnando il goal più veloce dei Mondiali di calcio.

La rete più veloce di tutti i tempi

Fino ad ora abbiamo visto le reti più veloci dei maggiori tornei calcistici, tutte segnate grazie alla velocità, la caparbietà ed il cinismo di grandi attaccanti. Ma cosa succede quando un giocatore ha un’intuizione geniale, decidendo di battere tutti sul tempo, facendo qualcosa di totalmente inaspettato?

E’ il caso del goal più veloce della storia, segnato da Nawaf al Abed, attaccante saudita del Al-Hilal. Sebbene le sue statistiche non siano proprio quelle di un top player internazionale, il classe ‘90 al Abed può vantare il primato come calciatore che ha segnato la rete più veloce di tutti i tempi.

La dinamica dell’azione? Nulla di più semplice, almeno sulla carta: l’arbitro fischia l’inizio, il compagno di squadra tocca la palla e Nawaf al Abed la scaglia con precisione millimetrica verso la porta avversaria, guardandola insaccarsi sotto la traversa dopo soltanto 2.3 secondi dal calcio d’inizio del match.

Nessun commetno

Lascia una risposta: