La Parma del calcio piange l’ex Tarcisio Catanese, stroncato da infarto a...

La Parma del calcio piange l’ex Tarcisio Catanese, stroncato da infarto a 49 anni

923
0
CONDIVIDI

Si è spento nella notte nella sua casa di Altofonte, in provincia di Palermo, Tarcisio Catanese, indimenticabile centrocampista del Parma targato Nevio Scala. Aveva soltanto 49 anni. Il decesso, probabilmente, a causa di un infarto fulminante che non gli ha lasciato scampo. Complessivamente, con il Parma Calcio, il centrocampista siciliano ha giocato 91 partite (45 in Serie A, 34 in Serie B, 11 in Coppa Italia e 1 in Coppa Uefa) realizzando 5 gol (2 in Serie A, 2 in Serie B e 1 in Coppa Italia). Tre di queste reti furono decisive. Con una sua doppietta (al 17′ e al 90′), il 17 maggio 1992, fu espugnato il campo di Ascoli in campionato con il risultato di 2-3. Segnando all’87’ di Parma-Genoa nell’andata dei quarti di finale di Coppa Italia, allo stadio Ennio Tardini, dopo il vantaggio di Capitan Lorenzo Minotti al 68′, Catanese permise di mettere una seria ipoteca al passaggio in semifinale.

Catanese, nato calcisticamente nelle giovanili del Napoli, è stato tra gli artefici della prima promozione del Parma in serie A ed era molto legato a mister Nevio Scala, che lo aveva già allenato alla Reggina (65 presenze e 5 gol) e lo ha voluto anche in maglia crociata. Tante le maglie per le quali il centrocampista siciliano ha giocato e ovunque oggi lo ricordano con le lacrime agli occhi. Si è fatto benvolere da tutti.

Ha chiuso la sua carriera da giocatore iniziando al contempo quella di allenatore nel Monticelli Terme. Correva la stagione 2004-2005. Ma già due anni prima aveva allenato i giovanissimi del Parma. Nel 2006 arriva al Trapani e porta la squadra in Serie D vincendo i play-off nazionali, nel 2011 gli sono state affidate le giovanili del Palermo. Poi due anni terribili: prima alla guida del Nissa di Caltanissetta e poi del Licata, due squadre travolte da crisi societarie. Attualmente allenava la Folgore Selinunte, formazione di Eccellenza siciliana.

Nessun commetno

Lascia una risposta: