Nominato l’esercito degli scrutatori: solo a Parma costeranno circa 115 mila euro

Nominato l’esercito degli scrutatori: solo a Parma costeranno circa 115 mila euro

726
0
CONDIVIDI

Non solo i cittadini ormai da qualche decennio non hanno più la soddisfazione di poter esprimere una preferenza alle elezioni nazionali dovendo scegliere solo “nominati, ma con la riforma elettorale del 2005 “nominati” sono pure gli scrutatori impegnati nei vari seggi elettorali. Niente più sorteggio come un tempo, ma nomina diretta da parte della commissione elettorale.

Così quella del Comune di Parma – presieduta dall’assessore Giovanni Marani e composta dai consiglieri comunali Andrea Medioli, Lucio Attilio De Lorenzi e Pierpaolo Scarpino (l’unico in rappresentanza delle opposizioni) – ha proceduto alla scelta diretta degli oltre 600 scrutatori che opereranno nei 207 seggi ordinari e nelle 9 sezioni speciali che saranno attivi domenica 4 dicembre per il referendum costituzionale. La scelta è stata operata tra i 1.125 nominativi di cittadini elettori che avevano dato la disponibilità, iscrivendosi all’albo comunale.

Si tratta di un piccolo esercito. Ognuno dei seggi elettorali è composto da un presidente (scelto dal presidente della Corte d’Appello di Bologna su proposta del Comune), tre scrutatori (nominati dalla Commissione elettorale del Comune) e da un segretario scelto personalmente dal presidente. Numeri più contenuti, invece, nelle sezioni speciali, dove oltre al presidente ci sono soltanto due scrutatori.

I conti, quindi, sono presto fatti: 216 presidenti, 639 scrutatori e 207 segretari. La democrazia ha i suoi costi, quindi non spaventi la spesa complessiva per la sola retribuzione degli addetti ai seggi: i presidenti guadagneranno 130 euro a testa nei seggi ordinari e 79 euro in quelli speciali, per un totale che a Parma fa 27.621 euro; gli scrutatori e i segretari si dovranno “accontentare” di 104 euro, per un totale che in città fa 87.066 euro. Tirando le somme, dunque, il referendum costituzionale a Parma, solo per il personale di seggio, costerà 114.687 euro.

Le sezioni speciali nel Comune di Parma sono:

23 “Villa Parma” piazzale Fiume, 5

37 Ospedale Maggiore, Torre delle Medicine, primo piano, via Gramsci, 14

39 I.R.A.I.A. via Gulli, 24

58 Ospedale Maggiore Padiglione Ala Sud – presso Day Hospital Nefrologia, via Gramsci, 14

59 Ospedale Maggiore, Padiglione Barbieri, piano rialzato, via Gramsci, 14

60 Ospedale Maggiore, Padiglione Ortopedie, piano terra, via Gramsci, 14

61 Ospedale Maggiore, Padiglione Centrale (ex Monoblocco), primo piano, via Gramsci, 14

163 Casa di Cura “Città di Parma” piazzale Maestri, 5

105 Casa Circondariale (Carcere).

Nessun commetno

Lascia una risposta: