Evade dai domiciliari per un incontro “hot” con l’amante in un parcheggio:...

Evade dai domiciliari per un incontro “hot” con l’amante in un parcheggio: oltre 10mila euro di multa

150
0
CONDIVIDI
Una pattuglia della Polizia Locale durante un normale servizio di pattuglia,  è stata allertata dalle richieste concitate di aiuto da parte di una donna che, seppur visibilmente scossa, è riuscita a guidare gli agenti verso il parcheggio di via Palermo segnalando una vettura con due persone a bordo.
Gli agenti arrivati sul posto, con grande stupore, hanno verificato che all’interno di un veicolo parcheggiato regolarmente nelle righe blu, un uomo e una donna stavano consumando una relazione amorosa.
Disturbati dall’arrivo degli agenti i due si sono ricomposti e,  pur nell’evidente imbarazzo, sentendosi scoperto, prima ancora dell’identificazione l’uomo, un residente di Traversetolo di 47 anni, ha dichiarato agli agenti di essere evaso dai domiciliari a cui era stato sottoposto per precedenti reati.
Ha mostrato il provvedimento e ha giustificato l’evasione per la necessità di incontrare l’amante, una signora di Borgotaro di 50 anni circa. Per l’uomo è scattata la denuncia per evasione per l’inosservanza delle prescrizioni del provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari.
Per entrambi gli agenti hanno proceduto per violazione delle norme COVID in quanto nel comune di Parma senza giustificato motivo (non si è intravista la ragione di necessità prevista dalla norma) con sanzione di 400 € e per la violazione amministrativa prevista dall’articolo 527 del Codice Penale per gli atti osceni in luogo pubblico, il cui importo è di 10.000 €.
L’uomo è stato riaccompagnato, su disposizione del magistrato, dagli agenti della Polizia Locale nel suo domicilio per la prosecuzione degli arresti previsti dal dispositivo del giudice.

Nessun commetno

Lascia una risposta: