Ami Parma? Sì, ma negli Stati Uniti

Ami Parma? Sì, ma negli Stati Uniti

364
0
CONDIVIDI

Chi lo avrebbe mai immaginato? Parma è una città degli Stati Uniti, ovviamente non si stanno dando i numeri, ma esiste una città omonima negli States e per i più curiosi ecco cosa c’è a Parma.

Da Parma a Parma

L’Emilia Romagna è una delle regioni italiane più amate da tutti per la sua gioiosità, vitalità, buona cucina, ma non è l’unica Parma al mondo, infatti anche gli Stati Uniti hanno la loro Parma.  Si tratta di una cittadina della Contea di Cuyahoga nello Stato dello Ohio, si tratta della settima città per grandezza quindi ha una certa rilevanza, inoltre la vicinanza a Brooklin la rende particolarmente apprezzata. In realtà il nome Parma è una conquista piuttosto recente perché in passato  era conosciuta come Greenbriar, ma nel 1926 il nome fu cambiato da David Long. Questo cambio a dir poco bizzarro fu dovuto al particolare amore che David Long aveva per la città romagnola, rimase infatti affascinato dalla grandezza e dalla bellezza della città al punto di voler portare un po’ di essa anche nell’Ohio. Oggi la cittadina conta oltre 81.000 abitanti, è immersa nel verde, qui è possibile entrare a contatto con la natura e osservare paesaggi meravigliosi, il tutto senza rinunciare a centri commerciali. Vanta oltre 5000 imprese e si è contraddistinta anche nella produzione automobilistica. La città è stata classificata come uno dei comuni più sicuri dell’Ohio. La disoccupazione è praticamente inesistente visto che su poco più di 81.000 abitanti ci sono 639 mila lavoratori, quindi escludendo bambini e anziani lavorano tutti.  La cittadina vanta molti record positivi, infatti qui c’è il Parma Community General Hospital che è stato classificato il miglior ospedale in Ohio per interventi coronarici e tra i primi ospedali nello Stato per i servizi cardiaci complessivi. Nella città è presente anche un Campus Universitario. Un’altra particolarità è il quartiere Ukrainian Village che si trova nel cuore di Parma e ha lo scopo di preservare la cultura e le tradizioni ucraine, segno che la città è stata meta di emigrazione.

Rispetto all’Italia anche il clima è piuttosto simile con inverni abbastanza freddi ed estati temperate, c’è una buona piovosità per tutto l’anno. Il mese più caldo è luglio, con 27°-28°C di temperatura massima, forse clima ancora più piacevole rispetto all’omonima italiana. I mesi più freddi sono gennaio e febbraio, questi possono essere davvero duri da affrontare visto che il termometro difficilmente sale oltre lo 0°C. Vista così la città di Parma, nell’Ohio, può davvero sembrare una sorta di paradiso, meta anche di emigrazione. Per chi ci sta facendo un pensierino e vorrebbe trasferirsi dalla città originale alla sua omonima statunitense, il consiglio è di fare prima un giro di perlustrazione e poi valutare un eventuale trasferimento, sempre ricordando che, pur chiamandosi Parma, prosciutto, tortellini, formaggi e in particolare il Parmigiano Reggiano, devono essere importati. Prima di intraprendere il viaggio è bene ricordare che per l’ingresso è necessario avere l’ESTA https://www.application-esta.us/, l’autorizzazione al viaggio che consente di entrare negli Stati Uniti.

Nessun commetno

Lascia una risposta: