Più lungo e più bello: ecco lo Squinterno Festival 2018

Più lungo e più bello: ecco lo Squinterno Festival 2018

431
0
CONDIVIDI

Squinterno Festival, l’appuntamento che per anni ha invaso con musica, arte e divertimento Berceto, si trasforma, diventando Squinterno in Pillole, ovvero una rassegna ormai matura, diffusa lungo la seconda metà del 2018. Non più tre giorni di follia, ma lunghi mesi densi di appuntamenti che cadenzeranno l’estate/autunno dell’Appennino tosco-emiliano: non solo concerti e musica, ma anche conferenze di antropologia e cultura popolare, residenze artistiche, contest multimediali, installazioni interattive ed escursioni naturalistiche, tutto a ingresso libero.

I numerosi appuntamenti di Squinterno in Pillole sono organizzati dall’anima di Squinterno Festival, l’associazione Superfamiglia, in sinergia con moltissime altre realtà del territorio.

Prima tappa della rassegna è con il Faggio Musicale, manifestazione realizzata in collaborazione con Gaf Comunicazione: quattro appuntamenti che si svolgeranno nella cornice ambientale dell’Alta Val Parma, nelle vicinanze dei rifugi CAI Mariotti e Lagoni (1 luglio con Clarinensemble, 8 luglio con Quintetto d’archi de “I Solisti di Felino”, 15 luglio Kairos String Duo e 5 agosto One Shot Live: Hayelala); un’esperienza culturale, ambientale e antropologica che permette alle persone appassionate di montagna di coniugare l’ascolto della musica e il piacere del cammino, sotto l’ombra di un bosco, sulle pendici di un monte, nelle vicinanze di un lago.

Il 27-28 luglio il Funkilario meets Squinterno: Funkilario, manifestazione di musica funky arrivata con grande successo alla nona edizione e realizzata a Parma la notte di Sant’Ilario, patrono della città, porta la sua summer edition nei luoghi di Squinterno Festival, precisamente in Piazzale Barbuti con un programma di dj set e concerti funky, cibo e drink, organizzati in collaborazione con Associazione Funkilario. Sulla piattaforma becrowdy.com è attivo il crowdfunding organizzato a sostegno delle spese di organizzazione di questo appuntamento che prevede artisti fra i più prestigiosi del panorama funky internazionale.

Il 4 agosto al Castello di Berceto si svolgerà Happen In: una giornata di installazioni interattive sul tema della luce e dell’immagine aperte a tutti e organizzate dall’Associazione Ottotipi; oltre agli allestimenti e alle installazioni, tanta musica: sul palco si alterneranno le band Tricia Takanwa, Tafel Musik e Hayelala.
Ancora il Castello di Berceto ospiterà l’11 agosto il LIVE SOUNDTRACK CONTEST: una vera gara fra una rosa di musicisti invitati a sonorizzare in diretta suggestivi cortometraggi; un percorso conoscitivo sul connubio tra linguaggio visivo e linguaggio musicale/sonoro, organizzato in collaborazione con Associazione Wendy Film, Gruppo scuola e Associazione On/Off.

Il programma di Squinterno in pillole presenta anche un’incursione nella danza con MONT MONTER MON TE: un progetto di ricerca di danza in ambiente naturale articolato in due tappe: una residenza artistica e un laboratorio, destinato a danzatori e non solo, con l’obiettivo di esplorare l’utilizzo degli strumenti artistici raffinati per il teatro, per tornare al più basico livello uomo in natura/uomo con natura. La residenza, organizzata in collaborazione con l’Associazione Culturale Atacama Onlus si svolgerà dal 6 al 12 agosto.
Ultima pillola del nuovo Squinterno sarà in autunno, il 10 e 11 novembre 2018 con PFAM. Il Piccolo Festival di Antropologia della Montagna è una due giorni di conferenze, musica e teatro per conoscere una montagna in cambiamento, realizzato in seno al Coscienza Festival” insieme all’Associazione Culturale Sentieri dell’Arte.

Nessun commetno

Lascia una risposta: