Carpi-Parma, D’Aversa: gara fisica e molto tattica. Convocati e probabile 11: tridente...

Carpi-Parma, D’Aversa: gara fisica e molto tattica. Convocati e probabile 11: tridente Insigne-Nocciolini-Baraye

194
0
CONDIVIDI

Il Parma capolista va incontro a un insidioso derby in questa sedicesima di serie B. Sabato alle 15 al Cabassi di Carpi, i ragazzi di mister Roberto D’Aversa saranno ospiti dei biancorossi di mister Calabro – profeta del più classico 4-4-2 – che vantano uno score di 20 punti frutto di 5 vittorie, 5 pareggi, 5 sconfitte, arrivate grazie a 13 gol segnati e 19 subìti. Padroni di casa poco prolifici davanti, dove hanno però un certo Giancarlo Malcore, autore già di 5 reti di cui 3 rifilate l’Ascoli. D’Aversa dovrà fare a meno di Calaiò, Di Cesare e del solito Ceravolo, ma la squadra ha già dimostrato di poter far bene con gli altri a disposizione.

Il tecnico crociato dovrebbe quindi mandare in campo un “11” ormai abbastanza collaudato con il solito 4-3-3, che vedrà centrali Iacoponi e Lucarelli, con Mazzocchi e Gagliolo ad agire sulle fasce. In mediana pochi dubbi sul trio Dezi-Munari-Scozzarella. In attacco qualche dubbio per il sostituto di Calaiò, ma è molto probabile che D’Aversa opti per il tridente formato da Insigne, Nocciolini centrale e Baraye, con Siligardi pronto a subentrare.

Al Cabassi le due squadre si sono incontrate 14 volte tra campionato e Coppa Italia, con i padroni di casa che vantano 8 vittorie contro le 4 crociate. L’ultima volta, però, è stata un’amichevole: il 23 agosto 2014 nel pre-campionato – ultimo in serie A prima del fallimento del Parma – al Cabassi è finita 1 a 1. Per i crociati in quella occasione ha segnato Amauri.

A dirigere l’incontro sarà una vecchia conoscenza del Parma, ovvero l’arbitro Francesco Fourneau della sezione Aia di Roma 1. A coadiuvarlo, come assistenti, saranno Giovanni Colella di Crotone e Alessandro Cipressa di Lecce, mentre quarto uomo sarà Fabio Pasciuta di Agrigento.

Una gara difficile per un Parma che non deve più sbagliare per puntare dritto all’obiettivo grosso, ovvero la promozione in A, sulla quale mister Roberto D’Aversa ha fatto il consueto punto della vigilia al Centro sportivo di Collecchio.

https://www.facebook.com/parmacalcio1913/videos/1756093051364205/

Il tecnico ha parlato dell’attacco – “abbiamo provato diverse situazioni, sceglierò alla fine” – ma si è soprattutto concentrato sull’avversario poco agevole da affrontare: “Loro vorranno riprendere il cammino dopo l’ultima sconfitta: sarà una partita durissima sotto l’aspetto fisico, dobbiamo essere mentalmente pronti ad affrontare una gara dura. Per dare continuità è un bel banco di prova, non sarà semplice ma dobbiamo essere consapevoli dei nostri mezzi. A volte in un campionato come questo ci può stare una partita tattica, a volte più fisica. Dovremo essere bravi ad attaccare la profondità ma anche a lavorare in zone lontani da difensori, giocando fuori casa vorrei in avanti un giocatore con determinate caratteristiche, si sono allenati tutti bene durante la settimana, ripeto: valuterò all’ultimo“.

Non dovremo concedere ripartenze – ha poi aggiunto il tecnico – perché loro giocano su verticalizzazioni immediate, badano molto al sodo, alla riconquista del pallone e poi a ripartire. Tutte le squadre che sono arrivate in alto non sono poi riuscite a mantenere la posizione, c’è molto dispendio psico-fisico per mantenere la testa della classifica e quando si resta su ci vuole ancora più cura dei particolari”.

Sul particolare momento di grazia del suo Parma, dopo qualche settimana di evidente difficoltà, D’Aversa non si lascia andare e tiene i piedi ben saldi per terra: “Mi aspetto di affrontare ogni gara nel migliore dei modi, mi auspico una crescita costante della squadra e di conseguenza affrontare ogni gara al meglio“.

L’allenatore crociato ha poi spiegato che “i valori verranno fuori più avanti, ci sarà equilibrio fino a gennaio: le squadre che sono salite dalla Lega Pro stanno facendo un campionato importante, con il mercato verranno fuori ulteriori valori. Inizialmente con tanti acquisti c’è da amalgamare il gruppo oltre alla condizione non ottimale di alcuni giocatori, la soddisfazione è quella di vedere un percorso di crescita da parte dei ragazzi che però non deve farci sentire appagati, deve essere per noi solo un punto di partenza”.

CONVOCATI E PROBABILI FORMAZIONI

Al termine della seduta di allenamento a porte chiuse sostenuta questa mattina al Centro Sportivo di Collecchio, mister D’Aversa ha poi convocato 23 giocatori , già partiti per il ritiro pre-gara in provincia di Modena.

Portieri: Andrea Dini, Pierluigi Frattali, Michele Nardi

Difensori: Riccardo Gagliolo, Luca Germoni, Simone Iacoponi, Alessandro Lucarelli, Pasquale Mazzocchi, Juan Ramos, Luigi Alberto Scaglia, Francisco Sierralta

Centrocampisti: Antonino Barillà, Francesco Corapi, Jacopo Dezi, Gianni Munari, Manuel Scavone, Matteo Scozzarella

Attaccanti: Yves Baraye, Antonio Di Gaudio, Marco Frediani, Roberto Insigne, Manuel Nocciolini, Luca Siligardi

 

Carpi (4-4-2): Colombi; Brosco, Poli, Ligi, Pachonik; Belloni, Verna, Mbaye, Saric; Mbakogu, Malcore. All.: Calabro

Parma (4-3-3): Frattali; Mazzocchi, Iacoponi, Lucarelli, Gagliolo; Munari, Scozzarella, Scavone; Insigne, Nocciolini, Baraye. All.: D’Aversa

Nessun commetno

Lascia una risposta: