Parma e i suoi chef protagonisti al Bergen Matfestival in Norvegia

Parma e i suoi chef protagonisti al Bergen Matfestival in Norvegia

991
0
CONDIVIDI

La cucina e i prodotti di Parma conquistano anche la Norvegia. La Food Valley per eccellenza sarà infatti protagonista dall’1 al 3 settembre al Bergen Matfestival, il più grande evento norvegese dedicato al cibo e alle eccellenze locali. Nel 2016 sono stati ben 30.000 i visitatori per 100 produttori-espositori altamente selezionati. Parma sarà presente, per il secondo anno consecutivo, insieme ad altre città che come Bergen, sono state dichiarate Unesco Creative City of Gastronomy, ovvero Chengdu (Cina), Dénia (Spagna), Gaziantep (Turchia), Östersund (Svezia).


Sono vari i momenti e i luoghi in cui incontrare Parma all’interno del Festival, a partire dal suo stand allestito nella tenda Unesco, dove ogni città avrà modo di presentare sé stessa e la propria cultura gastronomica. Grandi protagonisti di questo incontro di culture saranno, per Parma, gli chef del Consorzio Parma Quality Restaurants, nato nel 2016 con l’obiettivo di promuovere l’identità e il valore dei prodotti tipici. Tre talenti parmigiani doc, Maria Anedda (Les Caves, Sala Baganza), Michele Buia (Trattoria Il Cortile, Parma) e Filippo Cavalli (Osteria dei Mascalzoni, Parma), presenteranno la cucina di Parma durante le tre giornate del Festival, con due degustazioni quotidiane di primi piatti parmigiani rivisitati e riletti in chiave personale: Tagliatelle con pasta di salame, Risotto alla parmigiana e gocce di aceto balsamico, Tortelli di erbetta, Cappelletti con pomodoro e basilico. Non mancheranno, inoltre, degustazioni di Parmigiano Reggiano e Prosciutto di Parma, forniti dai rispettivi Consorzi di Tutela: due capolavori che rappresentano Parma e l’Italia nel mondo.

Novità del 2017, l’area “Masterclass”, un’arena del gusto che vedrà all’opera anche il trio di chef parmigiani, alle prese con cooking show, corsi di cucina e altri momenti di interazione con il pubblico, insieme ai ristoratori e agli chef dei migliori ristoranti di Bergen e delle altre Città Creative UNESCO.

Ma Parma sarà al centro anche di altri due format originali: la Cena UNESCO dell’1 settembre, preparata “a 12 mani” (uno chef per ogni Città Creativa per la Gastronomia UNESCO), che confronterà sapori provenienti da tutto il mondo e, il 3 settembre, Mistery Basket, che coinvolge gli chef UNESCO riuniti in coppie. Ogni team riceverà un misterioso cesto di prelibatezze – tutti prodotti locali – con cui dovrà realizzare un piatto innovativo e inedito, rivisitando in chiave internazionale i sapori del territorio.

Nessun commetno

Lascia una risposta: