D’Aversa contento a metà: “Speravamo di arrivare ai supplementari. Alcuni errori da...

D’Aversa contento a metà: “Speravamo di arrivare ai supplementari. Alcuni errori da correggere, ma bravi tutti”

167
0
CONDIVIDI

Al termine di Lazio-Parma, valida per gli ottavi di Coppa Italia 2020/21, ecco il commento di Mister D’Aversa.

“Alla fine ci abbiamo sperato un po’ tutti di cercare di arrivare almeno ai supplementari. La formazione iniziale? L’allenatore cerca sempre di mettere in campo quella migliore possibile per cercare di fare risultato. Nonostante le tante assenze i ragazzi hanno fatto un’ottima prestazione, il rammarico è che nonostante questa prestazione andiamo a casa con una sconfitta senza aver fatto i supplementari. Nelle circostanze dei due gol, li abbiamo presi da due cross dalla tre quarti di campo, queste situazioni vanno migliorate”.

“L’interpretazione della gara cambia in base ai giocatori che ho a disposizione, il confronto è semplice: nonostante la settimana corsa abbiamo giocato contro la Lazio abbiamo interpretato la partita in un modo e stasera avendo altri giocatori l’abbiamo interpretata in un altro. Laddove la Lazio è stata brava a venirci a prendere alti e non ci concedevano giro palla inizialmente dove costruivamo a tre e due mediani, siamo poi passati a fare quello che facciamo di solito con la costruzione a quattro con un play e devo dire che i ragazzi sono stati bravi a leggere le situazioni“.

“Di quelli che hanno giocato la società e il direttore sportivo sanno chi sono in uscita e di chi eventualmente abbiamo bisogno di prendere. Io alleno chi ho a disposizione, ma penso di essere stato chiaro fin dal giorno della presentazione. Mihaila ha fatto un’ottima prestazione, ha anche realizzato un gol bello, anche Brunetta ha fatto un’ottima gara; credo abbiano fatto bene anche altri, Kurtic ha fatto un’ottima gara da centrale, Cyprien fino a quando è stato bene fisicamente, poi è calato. Di aspetti positivi stasera ce ne sono tanti, quello negativo è che in tre partite siamo sempre a recriminare per un risultato e questo va migliorato: con il lavoro, dove ci sono errori tecnici di reparto o singoli, ma sotto l’aspetto mentale è un qualcosa che dobbiamo ritrovare nell’immediato. Ma stasera devo fare solo i complimenti, non dimentichiamo che in campo c’erano un 2003 e un 2004 che è entrato; la rabbia per la sconfitta ci deve essere, fa parte del nostro lavoro, guai accettare la sconfitta, ma devo dire che sull’impegno a questi ragazzi non posso rimproverare nulla

“Ci sono aspetti positivi come c’erano stati nelle due precedenti gare, ragioniamo su quelli e sugli aspetti negativi, alimentando gli aspetti positivi e migliorando i negativi. Affronteremo una gara difficile, la Sampdoria è ben organizzata con un allenatore molto bravo ed esperto, hanno un’ottima squadra e lo dimostra la posizione in classifica, sicuramente sarà una gara dura e dovremo essere bravi a cercare di fare un risultato pieno con il massimo equilibrio, in questo momento i punti valgono doppio”.

Il commento di Giacomo Ricci.

“Il nostro obiettivo è la salvezza, quindi lavoriamo ogni giorno per raggiungerla il prima possibile. Siamo un gruppo con tanti giovani, abbiamo lavorato insieme fin dal primo giorno, cominciamo anche a capire cosa vuole il Mister, siamo un gruppo affiatato e speriamo di raggiungere il prima possibile la salvezza”

“D’Aversa è già stato qui, l’ho avuto già in Lega Pro, quindi lo conosciamo bene, vuole l’organizzazione prima di tutto e penso che si sta vedendo dalle prime giornate: speriamo di continuare così e di portare a casa qualche punto. Penso che l’episodio su Lazzari non sia punibile, il braccio è abbastanza vicino al corpo, dal campo la mia sensazione era quella del rigore, poi l’arbitro ha fatto la scelta giusta”.

Nessun commetno

Lascia una risposta: