I Manga, storia di un successo che non conosce limiti

I Manga, storia di un successo che non conosce limiti

496
0
CONDIVIDI

Un concetto che arriva direttamente dalla cultura giapponese e che va ad indicare una precisa tipologia di   cartoni animati, fumetti e animazioni: ormai nel linguaggio quotidiano il termine manga ha assunto il significato proprio di fumetti giapponesi”.

Spesso si fa ricorso anche alla parola ‘anime’, concetto che deriva dalla animazione di uno spettacolo da cartone animato. Parlare di manga vuol dire quindi compiere un viaggio lungo e profondo all’interno di una cultura intera, non soltanto di un fumetto. Cerchiamo di comprendere meglio il significato partendo da quanto scritto nel portale
Mmcm.it, che al tema ha dedicato una guida.

Cosa sono i Manga?

Da quanto si legge, tecnicamente i manga sono fumetti in formato più piccolo se rapportati alle tradizionali pubblicazioni editoriali; nascono in Giappone e comprendono, per definizione, una vastità di generi. Si tratta di fumetti che parlano sempre di storie ruotanti attorno alle vicende di personaggi ed ala loro evoluzione.
I manga sono facilmente riconoscibili dal punto di vista grafico per i personaggi disegnati con tratti spesso minimalisti, non ben definibili, dagli occhi grandi. Altra curiosità su questi fumetti, che forse non tutti sanno, nella versione giapponese, quindi quella originale, propongono una tipologia di lettura che va dall’ultima alla prima pagina, esattamente il contrario di quanto siamo abituati a fare in Occidente.
E proprio per venire incontro  al mercato occidentale che qui, da noi, vengono invece proposti con una impostazione tradizionale che prevede la classica forma di lettura.

Perché i Manga hanno così successo?

Quello che non si può negare è il grande successo dei manga, a livello mondiale: non è una semplice passione ma un qualcosa che, in taluni casi, diventa quasi ossessione con acquisto di gadget e quant’altro.
Non a caso il mercato dei manga genera utili di un certo rilievo. Se i primi manga, pionieri, furono pubblicati e distribuiti nel nostro paese a seguito dell’invasione dei cartoni animati più celebri trasmessi in tv, erano gli anni ’70, oggi il settore è ricco, articolato, sta in piedi da sé e prevede, oltre ai fumetti, anche un mercato congiunto che implica gadget, eventi, festival, kermesse.  
Una passione che con il passare degli anni è cambiata diventando qualcos’altro; oggi si parla di una vera e propria mania per alcuni, che fanno dello stile dei manga una filosofia di vita.

 

 

Nessun commetno

Lascia una risposta: