Censis: l’Università di Parma è terza in Italia

Censis: l’Università di Parma è terza in Italia

357
0
CONDIVIDI

L’Università di Parma si conferma terza a livello nazionale tra i grandi Atenei – con un numero di studenti compresi tra 20.000 e 40.000 – piazzandosi quindi nuovamente sul podio secondo la classifica stilata dal Censis e pubblicata oggi sul quotidiano “Repubblica”. Parma conquista un punteggio complessivo di 90.60, migliorando di un punto la già ottima performance dello scorso anno (89.60). L’Ateneo segue le università di Perugia (93.8) e della Calabria (92), e precede Pavia (87.8), Cagliari (87.4) e Modena e Reggio Emilia (84.8).

Un buon piazzamento anche nel complesso degli atenei della Regione: se Bologna infatti si conferma prima nella categoria dei “mega atenei”, Ferrara si classifica all’11° posto tra gli atenei medi.

La ricerca del Censis ha preso in considerazione vari indicatori: i servizi offerti agli studenti, come il numero di pasti in rapporto agli iscritti o i posti letto (settimo posto con 80 punti); la spesa per le borse di studio erogate (quinto posto con 87 punti); le strutture messe in campo, come biblioteche o laboratori scientifici (primo posto con 101 punti); la comunicazione e i servizi digitali (quarto posto con 101 punti); il grado di “internazionalizzazione”, ossia la capacità di attrarre studenti stranieri e la quantità di risorse per la mobilità internazionale (quinto posto con 84 punti). Per quanto riguarda le “Strutture”, quindi, Parma conquista il miglior punteggio tra tutti i grandi Atenei.

«Siamo davvero contenti di essere riusciti a confermare il terzo posto tra i grandi atenei italiani nella classifica del Censis – commenta il rettore Paolo Andreiun ranking che negli anni ha certamente acquisito credibilità e che viene divulgato proprio nel periodo di apertura delle immatricolazioni. Crediamo che il nostro lavoro di squadra stia dando i suoi frutti. Questo risultato ci conferma di essere sulla strada giusta: continueremo a impegnarci e a lavorare per mettere sempre più al centro della nostra attenzione le esigenze degli studenti, attraverso un’offerta formativa ampia e interdisciplinare, un ventaglio di servizi di elevata qualità e il rafforzamento delle attività di comunicazione e di servizi digitali, in un’ottica di miglioramento continuo a vantaggio di tutti i nostri studenti e docenti».

Nessun commetno

Lascia una risposta: