Rugby Viadana: il parmigiano Filippo Ferrarini alla corte di coach Frati

Rugby Viadana: il parmigiano Filippo Ferrarini alla corte di coach Frati

1323
0
CONDIVIDI

Il terza linea Filippo Ferrarini è un giocatore del Rugby Viadana. Un giocatore di grande esperienza, nato a Parma 28 anni fa, che torna a casa, a Viadana, in Eccellenza, reduce dall’esperienza con il Conad Rugby Reggio, dopo aver trascorso la stagione 2016-2017 al Rugby Mogliano e come permit player del Benetton Rugby Treviso.

Ferrarini riabbraccia a Viadana il tecnico Filippo Frati che lo ha fatto esordire in A nel 2009 nel Rugby Noceto, società in cui Filippo è cresciuto fin dalle giovanili.

Ferrarini è un altro giocatore che ho voluto fortemente, prima di tutto per la sua esperienza e per la sua grandissima qualità – ha detto l’head coach Filippo Frati -. Filippo sarà un tassello importante nella nuova rosa, anche per le sue doti di leadership e poi è uno che lavora sodo, tutto ciò che ha avuto se lo è conquistato. Porterà energia e sarà un esempio per i nostri giovani, ne sono certo“.

Sono molto contento di iniziare questa nuova esperienza a Viadana – ha detto Filippo Ferrariniuna società importante, sempre stata tra le migliori del campionato italiano. Uno dei motivi per i quali sono venuto qui è perché tra gli allenatori c’è Filippo Frati, che conosco da tempo e grazie a lui ho potuto esordire, prima, in serie A con il Noceto e poi con i Crociati. Dopo l’esperienza passata con gli Aironi, sono rimasto legato a Viadana e so cosa significa questa squadra per questo paese. Ritengo che questo sia il club giusto per poter puntare a obiettivi importanti“.

Filippo Ferrarini (183 cm per 105 kg) ha vestito la maglia della Nazionale U16 e U18, nel 2010 ha partecipato al Six Nations U20 e nel 2013 all’Irb Nations Cup. Dopo il Rugby Noceto e i Crociati, Ferrarini nel 2011-2012 ha vestito la maglia degli Aironi Rugby, poi fino al 2016 è stato nelle Zebre Rugby impegnate nel torneo celtico. Nel 2016 ha tentato il sogno americano con il Rugby’s Ohio Aviators, ma dopo 5 mesi è tornato in Italia con il Rugby Mogliano che lo ha prestato alla franchigia del Nord Est, il Benetton Rugby Treviso. L’ultima stagione l’ha trascorsa a Reggio Emilia.

Nessun commetno

Lascia una risposta: