Sette “Zebre” nel XV di O’Shea contro la Francia di Brunel

Sette “Zebre” nel XV di O’Shea contro la Francia di Brunel

185
0
CONDIVIDI
Il ct Conor O’Shea

Sette “zebre” su XV al via dal primo minuto con la maglia dell’Italia, nella terza gara del 6 Nazioni contro una Francia, quella dell’ex ct Brunel, apparsa tutt’altro che trascendentale. Il coach degli azzurri, Conor O’Shea, per la sfida di venerdì alle 20.50 a Marsiglia ha deciso di puntare su Minozzi ad estremo, sull’irrinunciabile coppia di centri, ovvero i “Tommasi” Castello e Boni, sull’ala Bellini, oltre che sul confermatissimo mediano di mischia Violi. Con il numero 7 ci sarà inoltre il flanker Mbandà, mentre a indossare l’1 sarà il pilone Lovotti.

Buone notizie anche per il XV del Nord Ovest che sabato – nella gara casalinga con i Blues di Cardiff – potrà contare anche su Dario Chistolini e Oliviero Fabiani, rilasciati per l’occasione da O’Shea. Al Benetton torneranno invece Ian McKinley e Abraham Steyn.

Il calcio d’inizio del match è fissato alle ore 21, con diretta in chiaro su DMax canale 52: telecronaca di Antonio Raimondi e Vittorio Munari e collegamento con lo studio prepartita Rugby Social Club condotto da Daniele Piervincenzi a partire dalle 20.15.

Tre i cambi al XV titolare scelto dal ct azzurro per il derby latino che assegna il Trofeo Garibaldi rispetto alla squadra scesa in campo a Dublino due settimane fa: confermate in blocco la linea dei trequarti e la mediana, nel pacchetto di mischia O’Shea ripropone dal primo minuto il veterano Leonardo Ghiraldini come tallonatore e Andrea Lovotti come pilone sinistro, con Bigi e Quaglio pronti a fare il proprio ingresso nella ripresa. Maxime Mbandà, con la maglia numero sette, è per la prima volta titolare nel Torneo 2018. In panchina ritrova spazio il seconda linea George Biagi, con Ruzza spostato a terza linea.

Costretti a rinunciare alla trasferta in Francia per infortunio i flanker Giammarioli e Licata, il pilone Riccioni e l’estremo Padovani, che si aggiungono ad una lista di indisponibili che include anche Campagnaro, Esposito, Gega e Leonardo Sarto.

Abbiamo un gruppo giovane, che impara partita dopo partita. Sapevamo che le prime due partite contro Inghilterra e Irlanda sarebbero state molto dure, ma c’è molto di positivo nelle nostre prestazioni. Ma abbiamo sbagliato molte cose che avremmo potuto controllare, un errore da non ripetere contro la Francia”. Così Conor O’Shea, al Porto Vecchio di Marsiglia, spiega le proprie scelte in vista della terza giornata del NatWest 6 Nazioni: “Ho molta fiducia nei nostri trequarti, confermati integralmente per la terza partita di fila, ma più in generale credo moltissimo in questo gruppo e nel percorso che stiamo facendo insieme. Un anno fa la profondità e la competizione interna su cui possiamo contare oggi erano totalmente diverse, e spero tutti nell’ambiente vedano i grandi progressi che stiamo facendo con Benetton e Zebre”.

A Dublino – ha aggiunto – nel primo tempo non abbiamo fatto quello che avevamo previsto,  ma è importante per noi questo venerdì imparare dai nostri errori e far vedere il nostro piano di gioco, mettere in mostra il nostro rugby per tutta la partita. Alla fine vedremo il risultato”.

La Francia è una squadra molto forte, insieme all’Inghilterra è la Nazionale con la maggiore profondità di scelta e basta vedere la formazione annunciata da Brunel per rendersene conto. Per noi la gara di venerdì è una nuova opportunità: nelle prime due giornate abbiamo segnato cinque mete, costruito molte altre occasioni.D Dobbiamo non pensare alla Francia, concentrarci su noi stessi e mi auguro riusciremo a offrire a noi stessi ed ai nostri fans una prestazione di cui andare fieri”, ha concluso O’Shea.

Italia e Francia si sfidano per la quarantunesima volta nella propria storia: una rivalità che affonda le proprie radici negli Anni ’30 e che, nel solo 6 Nazioni, vede i Bleus in vantaggio per 16-2, con l’ultima vittoria degli Azzurri datata 3 febbraio 2013 all’Olimpico di Roma nella prima giornata del Torneo. L’Italia, nell’occasione, era guidata da Jacques Brunel, nominato nel dicembre 2017 capo allenatore dei galletti, con cui ha collezionato due sconfitte di misura contro Irlanda e Scozia.

Direzione di gara affidata ad uno degli arbitri più esperti sulla scena internazionale, l’inglese Wayne Barnes, che dirige l’Italia per l’ottava volta in carriera, la seconda a Marsiglia dove nel settembre 2007 arbitrò il match inaugurale della Rugby World Cup italiana contro gli All Blacks neozelandesi.

FRANCIA – ITALIA
6 Nazioni – Stadio “Velodrome” di Marsiglia – Venerdì 23 febbraio h. 20.50

FRANCIA
15 BONNEVAL Hugo (RC Toulon)
14 FALL Benjamin (Montpellier HR)
13 BASTAREAUD Mathieu (RC Toulon)
12 DOUMAYROU Geoffrey (Stade Rochelais)
11 GROSSO Rémy (AS Clermont Auvergne)
10 BEAUXIS Lionel (Lyon OU)
9 MACHENAUD Maxime (Racing 92)
8 TAULEIGNE Marco Union Bordeaux-Bègles)
7 CAMARA Yacouba (Montpellier HR)
6 LAURET Wenceslas (Racing 92)
5 VAHAAMAHINA Sébastien (ASM Clermont Auvergne)
4 GABRILLAGUES Paul (Stade Français Paris)
3 SLIMANI Rabah (ASM Clermont Auvergne)
2 GUIRADO Guilhem (cap) (RC Toulon)
1 POIROT Jefferson (Union Bordeaux-Bègles)

A disposizione:

16 PELISSIE Adrien (Union Bordeaux-Bègles)
17 PRISO Dany (Stade Rochelais)
18 GOMES SA Cedate (Racing 92)
19 TAOFIFENUA Romain (RC Toulon)
20 GALLETIER Kelian (Montpellier HR)
21 COUILLOUD Baptiste (Lyon OU)
22 TRINH DUC François (RC Toulon)
23 FICKOU Gaël (Stade Toulousain)

All. Jacques Brunel

ITALIA
15 Matteo MINOZZI (Zebre Rugby Club, 5 caps)
14 Tommaso BENVENUTI (Benetton Rugby, 47 caps)
13 Tommaso BONI (Zebre Rugby Club, 10 caps)
12 Tommaso CASTELLO (Zebre Rugby Club, 7 caps)
11 Mattia BELLINI (Zebre Rugby Club, 10 caps)
10 Tommaso ALLAN (Benetton Rugby, 35 caps)
9 Marcello VIOLI (Zebre Rugby Club, 10 caps)
8 Sergio PARISSE (Stade Francais, 131 caps) – capitano
7 Maxime Mata MBANDA’ (Zebre Rugby Club, 13 caps)
6 Sebastian NEGRI DA OLEGGIO (Benetton Rugby, 4 caps)
5 Dean BUDD (Benetton Rugby, 8 caps)
4 Alessandro ZANNI (Benetton Rugby, 101 caps)
3 Simone FERRARI (Benetton Rugby, 10 caps)
2 Leonardo GHIRALDINI (Stade Toulousain, 91 caps)
1 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby Club, 22 caps)

A disposizione
16 Luca BIGI (Benetton Rugby, 8 caps)
17 Nicola QUAGLIO (Benetton Rugby, 4 caps)
18 Tiziano PASQUALI (Benetton Rugby, 4 caps)
19 George Fabio BIAGI (Zebre Rugby Club, 20 caps)
20 Federico RUZZA (Benetton Rugby, 4 caps)
21 Edoardo GORI (Benetton Rugby, 67 caps)
22 Carlo CANNA (Zebre Rugby Club, 26 caps)
23 Jayden HAYWARD (Benetton Rugby, 5 caps)

All. Conor O’Shea

Arbitro: Wayne Barnes (Inghilterra)

Francia v Italia sarà trasmessa in diretta in chiaro su DMAX canale 52 (136 del bouquet Sky Italia) a partire dalle 20.15

Nessun commetno

Lascia una risposta: