Parma Unita: Sicurezza, ambiente e rifiuti gli impegni per i prossimi mesi

Parma Unita: Sicurezza, ambiente e rifiuti gli impegni per i prossimi mesi

909
0
CONDIVIDI

mime“Proseguire l’impegno nei confronti dei parmigiani su temi centrali quali la sicurezza, l’ambiente e i rifiuti. Questo in estrema sintesi l’esito della discussione che ha animato l’assemblea annuale di Parma Unita che si è tenuta martedì sera scorsa. Alla presenza di oltre una cinquantina di attivisti Roberto Ghiretti ha quindi relazionato sull’attività svolta nel corso dell’anno appena concluso fissando gli impegni per il 2016.

“Parma Unita – ha dichiarato – sarà sempre più dalla parte della gente facendosi interprete delle istanze che provengono dai cittadini e radicandosi con sempre maggiore efficacia nei quartieri, dove la gente vive e sperimenta in prima persona problemi e difficoltà reali che devono essere affrontati e risolti”.
Il primo appuntamento di grande rilevanza è fissato in martedì 2 febbraio, quando il Consiglio comunale discuterà la mozione rifiuti presentata da Parma Unita in seguito alla presentazione della petizione per modificare il modello di raccolta differenziata avvenuta nel dicembre scorso e sottoscritta da 6.500 parmigiani.

“È nostro preciso impegno quello di arrivare ad avere una risposta chiara e non equivoca dall’amministrazione comunale sul punto centrale della nostra proposta: c’è la volontà politica di prendere in considerazione l’introduzione di cassonetti intelligenti nelle zone di maggiore criticità per la raccolta dei rifiuti differenziati?”.

Altro tema qualificante per i prossimi mesi di impegno è quello della sicurezza. Parma Unita sarà infatti sabato 13 febbraio alla Corale Verdi per promuovere un incontro con i residenti dell’Oltretorrente e parlare dei problemi che da tempo vive il quartiere e che purtroppo trovano sempre più spesso risalto nelle cronache della stampa locale.

“Per l’occasione abbiamo in programma – ha spiegato Massimo Bax già vice Questore di Piacenza – di portare a Parma una serie di relatori qualificati che possano affrontare il tema della sicurezza da un punto di vista qualificato, con l’obiettivo di dare risposte concrete ai problemi che ci verranno segnalati dai cittadini”.

Nessun commetno

Lascia una risposta: