3 idee per provare a guadagnare in rete

3 idee per provare a guadagnare in rete

196
0
CONDIVIDI

Sfruttare la rete non soltanto per una finalità ludica ma anche per provare a guadagnare qualcosa, che sia un lavoro vero e proprio o semplicemente un modo per arrotondare in aggiunta all’occupazione che si porta avanti. Internet è un terremo smisurato di opportunità (e di rischi, al contempo) all’interno del quale, se ci si sa muovere, si possono arrivare ad ottenere anche guadagni.

Sono diverse le attività che possono essere intraprese, alcune come si diceva sotto forma di lavori veri e proprio, altre come attività collaterali. Vediamo nel dettaglio 3 idee per provare a guadagnare direttamente in rete fermo restando che consigli per guadagnare online sono sempre complessi da fornire e che non esiste un modo sicuro per guadagnare su internet

1. Aprire un negozio online: un eCommerce, un negozio a tutti gli effetti ma virtuale, presente solo in rete. In Italia i dati relativi alle vendite online hanno toccato numeri importantissimi, si parla di oltre 35 miliardi di euro su base annua. Ecco perché aprire un negozio in rete può essere una valida idea per monetizzare e per lanciare un’attività lavorativa che possa essere potenzialmente prolifica. Attenzione però che il fatto di essere virtuale non vuol dire che sia facile da creare, tantomeno da gestire: un eCommerce pur se non fisico è comunque un negozio a tutti gli effetti, con relativi oneri ed onori.
2. Investire tramite la rete: una attività sempre più frequente e diffusa malgrado i tanti rischi che comporta e le possibilità non certamente alte di guadagnare. Eppure, a fronte di questo, sono tantissimi gli utenti che si lanciano nel trading online, per l’appunto l’arte di investire online sfruttando le piattaforme di intermediazione. Un mondo complesso che si è aperto anche ai trader ‘dilettanti’ ma che non è per chiunque, resta pur sempre un investimento, quindi un’operazione che richiede conoscenze tecniche nel campo della finanza.  
3. Lanciare un blog: anche qui più che di lavoro si tratta di scommessa, se non proprio di suggestione. Tuttavia, quando si parla di tentare di monetizzare tramite la rete, è speso alla figura del blogger che si guarda. Il consiglio è quello di lasciare stare da subito i nomi noti, quelli che sono partiti con un blog e sono diventati milionari; i cosiddetti top influencer, punti di riferimento online per determinate nicchie di tematiche. Tuttavia senza avere ambizioni di raggiungere quei livelli, si può comunque pensare di tentare di monetizzare in rete con un blog, scegliendo un tema specifico, quindi una nicchia, ed iniziando a condividere contenuti periodici e di qualità su quell’argomento. Il tutto senza dimenticarsi di fare network, di coinvolgere il più possibile la comunità e di ottenere engagement, quindi riscontro da quello che si va a pubblicare.

Nessun commetno

Lascia una risposta: