Smartphone Oppo: una guida completa

Smartphone Oppo: una guida completa

543
0
CONDIVIDI

In Italia il marchio Oppo è quasi sconosciuto, ma nel corso degli ultimi anni si è ritagliato una fetta di mercato molto importante. In pochissimi anni Oppo ha prima progettato e poi lanciato sul mercato dispositivi di ottima qualità sia sul versante dei materiali utilizzati sia sul versante estetico – a prezzi più bassi rispetto ai concorrenti più famosi.

E’ negli ultimi 10 anni che l’azienda ha iniziato a concentrarsi sulla produzione di smartphone puntando molto sullo strumento della fotocamera, arrivando a innovare in modo rivoluzionario il mondo della fotografia mobile. Ha infatti dato vita all’epoca del selfie e della beautification ed inoltre è stato il primo brand a lanciare telefoni con 16 MP e 5 MP sulla fotocamera frontale. Oppo è stato anche il primo a introdurre la tecnologia 5X Dual Camera Zoom, l’Ultra HD e la fotocamera motorizzata a rotazione,

Nel 2016 è stata lanciata la serie F-Oppo Selfie Expert – che ha guidato il trend del selfie nell’industria degli smartphone. Ad oggi Oppo offre tre differenti serie di prodotti:

Find, che ha nel Find X il suo top di gamma;
la Serie R, in cui l’RX17 Pro rappresenta il suo miglior prodotto – ora sostituita dalla serie Reno;
la serie Oppo AX, ad un prezzo molto più accessibile rispetto agli altri modelli.

Ma cosa rende questi smartphone così famosi?

Ma soprattutto, come scegliere il tuo Smartphone Oppo?

In questa guida troverai tutto ciò che devi sapere!

Come scegliere uno Smartphone Oppo

Ecco tutte le caratteristiche che devi tenere in considerazione per acquistare il tuo nuovo Smartphone Oppo, in modo tale che soddisfi in pieno tutte le tue esigenze.

Display

La tipologia di display rappresenta sicuramente una delle caratteristiche più importanti di uno smartphone. Si tratta infatti di un aspetto che influisce molto sulla generale qualità del dispositivo, e quindi è utile non soffermarsi esclusivamente sul numero di pollici e sulla risoluzione.

I pannelli più diffusi sono quelli LCD IPS, capaci di riprodurre in modo molto naturale i colori, che si vedono abbastanza bene sotto la luce del sole.

Un aspetto che conoscono in pochi è l’esistenza dei pannelli IPS-NEO. Questi si differenziano dai classici LCD IPS per un maggior contrasto – in sostanza riproducono neri più scuri. Generalmente questi tipi di display si trovano in alcuni dispositivi più costosi.

Decisamente più utilizzati sono i pannelli Super AMOLED, AMOLED e OLED. Sono schermi che consumano meno rispetto agli altri e solitamente dispongono di angoli di visione più ampi – soprattutto rispetto agli IPS.

Un’altra informazione importante sono i ppi punti per pollice – ovvero un determinato valore che si riferisce alla densità dei pixel. Ad esempio il modello OPPO Reno2 Z ha un pannello con 395 ppi, mentre il modello Find X2 Lite ne ha uno con 408 ppi – ed è anche uno smartphone di fascia più alta.  

Infine tieni sempre in considerazione anche la luminosità massima che può raggiungere il display – che si misura in nit -, il rapporto schermo/corpo e il contrasto.

Batteria, ricarica e materiali

Generalmente gli smartphone con grandi dimensioni hanno batterie più capienti, visto che per contenerle serve proprio uno spazio fisico interno.

Per fare un esempio, il modello OPPO Find X2 Pro passa dallo 0% al 100% in poco più di mezz’ora. Questo ci porta ad affermare come la ricarica rapida del brand Oppo possa davvero definirsi fulminea.io 

Per cui non preoccuparti della resistenza della batteria!

Ogni Smartphone Oppo è davvero molto efficiente!

Sistema operativo

I produttori di smartphone Android nel corso degli ultimi anni hanno puntato molto sulle personalizzazioni software, grazie soprattutto all’introduzione di interfacce riviste e funzionalità esclusive. Ecco che Oppo non fa eccezione, visto che tutti i suoi smartphone montano la ColorOS.

Su tutti gli smartphone Oppo sono presenti delle ottime gesture, ma anche la possibilità di accedere a Google Assistant attraverso una semplice pressione del tasto laterale, oltre che una barra rapida attivabile dal bordo dello schermo e moltissimo altro ancora.

La ColorOS in linea generale ha sempre garantito ai suoi consumatori un’esperienza fluida, senza inutili applicazioni preinstallate e totalmente in grado di soddisfare qualsiasi esigenza degli utenti.  

Smartphone OPPO: i 3 migliori modelli

Ecco adesso una selezione di quelli che rappresentano i 3 migliori modelli OPPO presenti ad oggi sul mercato.

OPPO Reno2 Z

OPPO Reno2 Z è uno smartphone particolarmente noto per la presenza di uno schermo con elevato screen-to-body ratio. È uno smartphone di fascia bassa, per cui si può trovare tranquillamente ad un prezzo che non supera i 300€. Ecco le sue caratteristiche principali

Schermo: 6,5 pollici AMOLED Full HD+;
Processore: octa-core MediaTek Helio P90 (2 x 2,2 GHz + 6 x 2,0 GHz);
GPU: PowerVR GM 9446;
RAM: 8GB;
Memoria interna: 128GB (espandibile tramite microSD fino a 256GB);
Fotocamera posteriore: 48MP (f/1.7) + 8MP (f/2.2, grandangolare) + 2MP (f/2.4, bokeh) + 2MP (f/2.4, mono);
Fotocamera anteriore: pop-up da 16MP (f/2.0);
Batteria: 4000 mAh con ricarica a 20W;
Sistema operativo (all’uscita): Android 9 Pie con personalizzazione ColorOS 6.1;
Connettività: 4G LTE, NFC, Bluetooth 5.0, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, USB Type-C, jack audio, triplo slot.

OPPO Find X2 Lite

OPPO Find X2 Lite è smartphone noto soprattutto per essere dotato della connettività 5G. Ecco quali sono le sue principali caratteristiche:

Schermo: 6,4 pollici OLED Full HD+, notch “a goccia”;
Processore: octa-core Qualcomm Snapdragon 765G (1 x 2,4 GHz + 1 x 2,2 GHz + 6 x 1,8 GHz);
GPU: Adreno 620;
RAM: 8GB;
Memoria interna: 128GB (non espandibile);
Fotocamera posteriore: 48MP (f/1.7) + 8MP (f/2.2, grandangolare) + 2MP (f/2.4, profondità di campo) + 2MP (f/2.4, mono);
Fotocamera anteriore: 32MP (f/2.0);
Batteria: 4025 mAh con ricarica a 30W;
Sistema operativo (all’uscita): Android 10 con personalizzazione ColorOS 7;
Connettività: 5G, 4G LTE, NFC, Bluetooth 5.1, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac/ax, USB Type-C, jack audio, singola nanoSIM.

OPPO Find X2 Pro

Rappresenta la punta di diamante dell’azienda cinese. Ecco perché:

Schermo: 6,7 pollici AMOLED QHD+, foro per la fotocamera, refresh rate di 120 Hz, touch sampling rate fino a 240 Hz;
Processore: octa-core Qualcomm Snapdragon 865 (1 x 2,84 GHz + 3 x 2,42 GHz + 4 x 1,80 GHz);
GPU: Adreno 650;
RAM: 12GB LPDDR5;
Memoria interna: 512GB UFS 3.0 (non espandibile);
Fotocamera posteriore: 48MP (f/1.7) + 48MP (f/2.0, grandangolare) + 13MP (f/3.0, zoom 5x);
Fotocamera anteriore: 32MP (f/2.4);
Batteria: 4260 mAh con ricarica a 65W;
Sistema operativo (all’uscita): Android 10 con personalizzazione ColorOS 7.1;
Connettività: 5G, 4G LTE, NFC, Bluetooth 5.1, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac/ax, USB Type-C 3.1, singola nanoSIM.

Per conoscere tutti i modelli – e le relative recensioni – ti consigliamo di leggere questo articolo su Smartphone OPPO: recensioni e schede tecniche.

 

 

Nessun commetno

Lascia una risposta: