In auto con arnesi da scasso: denunciate tre donne

In auto con arnesi da scasso: denunciate tre donne

120
0
CONDIVIDI

Un nucleo di forze dell’ordine composto dai Carabinieri della Compagnia di Fidenza, Parma, Salsomaggiore e Val di Taro si è fatto carico di numerosi controlli durante l’ultimo week-end per prevenire qualsiasi forma di illegalità.

Oltre al rilievo di possibili reati, un occhio di riguardo lo si è avuto per il rispetto delle norme anti Covid-19.

Le verifiche sono avvenute nella città di Parma e nelle sue 43 province, con particolare attenzione ai parchi cittadini, agli svincoli autostradali e alle sedi ferroviarie.

Nel complesso, sono state controllate 300 persone e fermati 160 veicoli.

A Parma un 50enne è stato fermato poiché scoperto a evadere dai domiciliari mentre a Fidenza una 40enne moldava è stata deferita poiché si è rifiutata di sottoporsi al test del tasso alcolemico.

A Colorno un cittadino africano di 30 anni è stato sorpreso senza biglietto su un bus della linea Tep e, alla richiesta di chiarimenti, ha minacciato e aggredito i militari che sono poi riusciti a fermarlo.

A Sorbolo invece, una donna di 30 anni di nazionalità italiana ha incassato 900 euro per la vendita di un cane di razza salvo poi non consegnare alcun animale al destinatario.

Ulteriori soggetti sono stati sanzionati per detenzione di stupefacenti: a 6 persone, localizzate tra Parma e Fidenza, sono state sottratte varie quantità di hashish, marjuana e cocaina.

A Soragna, i militari della Stazione, a seguito di un controllo alla circolazione stradale, hanno denunciato tre cittadine bulgare, tutte già con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. Le donne avevano con sè  arnesi da scasso.

A Bedonia è stato invece denunciato un italiano 57enne che durante un diverbio scaturito da futili motivi ha procurato a una donna lesioni giudicate guaribili in 7 giorni.

Nessun commetno

Lascia una risposta: