155
0
CONDIVIDI

E’ finito in manette Elomerj Mustapha, marocchino di 28 anni, spacciatore che operava nella zona centrale della città.

Nella sua base operativa, un’abitazione in Piazzale Rondani dove lui non era registrato come inquilino, c’era dell’altra droga, circa 130 grammi di coca, un bilancino di precisione e qualche grammo di hashish. Per un ‘fatturato’ di 10mila euro.

Ma il grosso è stato ritrovato in macchina, parcheggiata di fianco a casa. Non era lui, chiaramente il proprietario, ma era in uso a Elomerj, gravato da precedenti è finito in galera perché considerato un fornitore per lo spaccio al minuto. Conservava in macchina due borse piene di hashish di finissima qualità, droga destinata alle piazze di spaccio. Diciotto panetti di ‘fumo’, 800 euro all’etto.

Avrebbero fruttato 18.000 euro se immessi su strada. È finito dentro per detenzione e spaccio, al suo ‘collega’ è andata meglio: era in casa anche un soggetto di 38 anni, trovato con 17 grammi di hashis, una piccola dose di coca, bilancino e denaro in contante. Denunciato in stato di libertà per detenzione di stupefacente.

Nessun commetno

Lascia una risposta: