Parma perde il coraggio di Luana, sconfitta dalla malattia

Parma perde il coraggio di Luana, sconfitta dalla malattia

470
0
CONDIVIDI

non ce l’ha fatta.

Lei che aveva battuto anche il Covid, ha perso la battaglia più importante, quella contro il tumore.

Lo annuncia Anmic.

“Abbiamo perso una persona speciale. Luana ci ha lasciati questa notte (mercoledì notte, ndr). Ci mancherà molto. Componente del Consiglio provinciale di Anmic, non è voluta mancare nemmeno all’ultima riunione, poco meno di tre settimane fa. Nonostante le energie fossero poche, non aveva voluto far mancare il suo contributo. Era una volontaria sempre disponibile, con un occhio di riguardo per gli altri e per chi aveva bisogno. E in Anmic aveva trovato lo spazio per mettersi a disposizione.

Nel 2019 è stata tra i delegati al Congresso nazionale, a Roma: aveva affrontato la trasferta con grande impegno e partecipazione, nonostante la malattia si fosse ripresentata con forza.

Durante i giorni più difficili della pandemia, nella primavera scorsa, si era preoccupata di farci avere, in donazione, dei dispositivi di sicurezza, per garantire la nostra associazione, chi si adopera al suo interno e gli utenti. Aveva anche scelto di raccontare la malattia per una puntata speciale della nostra trasmissione “Disabili senza Barriere”: si era mostrata con coraggio, per lanciare dei messaggi di speranza e ottimismo.

L’anno scorso, ci stupì così: “Ragazzi, vengo a darvi una mano, so che avete bisogno: faccio qualsiasi cosa, anche le telefonate”. Il giorno dopo si è presentata in Anmic e si è messa a fare un lavoro preziosissimo per l’associazione. E nei giorni a seguire ha continuato a venire, nonostante l’evidente fatica. Non ha mai mollato e fino all’ultimo ha saputo esserci per tutti noi. Nei mesi scorsi si era interessata per cercare di rendere concreto un percorso che favorisse il percorso di riconoscimento di invalidità civile ai malati oncologici. E non hai mai smesso di dispensare consigli a chi era in lotta contro il cancro.

Era dolce, altruista, intelligente, forte. Una bella persona.
Per questo non finiremo mai di ringraziarla.
Ora il nostro cuore è tutto per la sua famiglia.
Ti vogliamo bene, Lu”.

Nessun commetno

Lascia una risposta: