Nasce il Comitato territoriale per il Calcio: offrirà assistenza e consulenza a...

Nasce il Comitato territoriale per il Calcio: offrirà assistenza e consulenza a società e calciatori

183
0
CONDIVIDI

E’ nato ufficialmente il C.T.C. (Comitato Territoriale per il Calcio) Parma 2021, che abbraccerà tutte le province da Piacenza fino a Bologna e sarà coordinato dal presidente Gio Ferrari assieme al vice Roberto Bottarelli, al segretario Giovanni Squarcia e al consigliere fondatore Pietro Maestri.

L’organo, che esiste già a Ferrara e avrà la sede in via Belli a Parma, ha, come si evince dallo statuto, lo scopo di rappresentare, tutelare e promuovere le relazioni tra società e Federazioni oltre che tra le stesse società e i calciatori, offrire assistenza ai giocatori e fornire consulenza sul materiale sportivo e sull’organizzazione di tornei al fine di supportare il settore calcistico messo a dura prova dalla crisi economica derivante dall’emergenza Covid-19 ancora in atto. Una gamma di servizi a cui sarà possibile accedere attraverso una tessera d’adesione che potrà coinvolgere società, dirigenti, atleti e tutti gli operatori del mondo dilettantistico dalla serie D alla Scuola Calcio.

Il numero uno del movimento, Gio Ferrari, in passato presidente dell’Aiac Parma e creatore e direttore della Polisportiva di Volontariato San Paolo di Parma, racconta la genesi di quest’iniziativa senza finalità di lucro. <Siamo amici da tempo, tutti e quattro con esperienze in vari settori dello sport e vogliamo dare una mano alle società che navigano in cattive acque a causa della pandemia, facendo valere i loro diritti nei confronti della Figc e anche nell’annosa questione dell’abolizione del vincolo sportivo. In più garantiremo assistenza nella ricerca di materiale sportivo a prezzi vantaggiosi e nell’organizzazione di tornei a livello giovanile e non solo. E saremo al fianco dei giocatori che hanno bisogno di trovare una sistemazione>.

L’ex allenatore, tra le altre, di Fiorenzuola, Traversetolo, Gattatico, Viarolese e Varanese è coadiuvato da Bottarelli, presidente di Eri 96 e Milan Club e vice presidente provinciale dell’Aics Parma, Squarcia, Responsabile dell’Ufficio per lo Sport della Provincia di Parma, fiduciario del Coni provinciale e consigliere del Csi di Parma e dall’avvocato civilista Maestri, fiduciario dell’Aic per Parma. <Ci mettiamo il nostro tempo, la nostra passione e la nostra voglia per dare un contributo concreto ai club in difficoltà -prosegue Ferrari- quando le condizioni sanitarie lo permetteranno organizzeremo una presentazione con gli organi competenti per farci conoscere da tutta la città di Parma>.

Nessun commetno

Lascia una risposta: