Investimenti: anche in Italia è boom per il trading online

Investimenti: anche in Italia è boom per il trading online

333
0
CONDIVIDI

Il trading online ha reso gli investimenti sempre più accessibili anche ai piccoli trader privati, favorendo la diffusione delle piattaforme e delle app di trading finanziario anche in Italia. Per la Consob sono quasi 250 i broker autorizzati operativi nel nostro Paese, un numero ben più elevato rispetto a qualche anno fa, con gli intermediari abilitati che erano appena 132 nel 2018.

Soltanto l’operatore eToro, famoso nel settore per il social trading, ha aumentato il numero di clienti del 30% nell’ultimo trimestre del 2020, superando i 14 milioni di trader registrati sul portale israeliano. Nel complesso gli italiani investono meno di francesi e tedeschi, come indicato dall’analisi di Abalone Graff ripresa da Wall Street Italia, tuttavia nel 2020 c’è stato un incremento del trading online con una presenza più marcata sui mercati finanziari.

Come iniziare a fare trading online in modo consapevole

Al giorno d’oggi, il settore finanziario mette a disposizione molte opportunità per chi vuole investire, con gli analisti di Credit Suisse che prevedono prospettive positive per gli investimenti azionari nel 2021. La banca svizzera stima un potenziale recupero dei titoli value, con la probabile inversione di tendenza rispetto alle azioni growth nel corso dell’anno, soprattutto in uno scenario di controllo della pandemia di coronavirus e ripresa dell’economia globale.

Per sfruttare eventuali circostanze favorevoli è essenziale apprendere come fare trading online, ad esempio partendo con delle guide gratuite sugli investimenti finanziari. In questo una proposta interessante è quella di TradingOnlineCorso, un portale dedicato dove trovare una selezione accurata delle migliori risorse online sul trading, per capire come muovere i primi passi da zero anche senza spendere nulla.

In particolare, gli esperti raccomandano di imparare l’analisi tecnica, per comprendere come studiare i grafici dei prezzi e pianificare strategie di trading, per individuare le opportunità più adatte alle proprie esigenze e identificare le tendenze più promettenti. Inoltre è necessario apprendere anche l’analisi fondamentale, per integrare nelle proprie valutazioni le indicazioni ricavate dalle notizie e dai fattori macroeconomici più importanti.

Non da meno è la pratica attraverso conti di trading demo, per simulare gli investimenti reali tramite fondi virtuali e migliorare le proprie capacità, oltre allo sviluppo di competenze di money management e risk management. Proprio la gestione del rischio viene indicata come un’abilità indispensabile per un trader indipendente, specialmente quando si è alle prime armi e non si possiede un capitale elevato a disposizione per fare trading online.

Gli errori da non fare per investire in modo sostenibile

Molti trader principianti non riescono a investire in maniera sostenibile nel lungo periodo, un aspetto che porta spesso tanti appassionati a rinunciare al trading in seguito a dei risultati non soddisfacenti. Per evitarlo è essenziale valorizzare lo studio e l’educazione finanziaria, puntando sulla formazione e un approccio graduale, un connubio che garantisce maggiori probabilità di successo nel lungo termine.

Un errore da non commettere, dunque, è cominciare a investire senza le dovute conoscenze e capacità, iniziando invece dall’apprendimento della basi del trading e dei meccanismi principali dei mercati finanziari. Un altro sbaglio al quale prestare attenzione è il mancato utilizzato degli ordini automatici, strumenti utili per il controllo del rischio come gli stop loss, con i quali si possono limitare le perdite in caso di investimenti negativi.

I trader professionisti consigliano anche di dedicare tempo e risorse alla gestione dell’emotività, poiché i fattori psicologici possono giocare brutti scherzi e spingere a prendere decisioni non ottimali, specialmente durante i momenti di maggiore incertezza e di alta volatilità sui mercati. Ovviamente non è facile rimanere calmi quando lo scenario finanziario non è quello previsto, tuttavia intervenire senza un’adeguata pianificazione assicura soltanto il peggioramento della situazione.

Un suggerimento importante è quello di investire in settori e prodotti che si conoscono, lasciando da parte operazioni in ambiti sui quali non si possiedono le dovute competenze, in quanto più informazioni si possono usare per investire più alte saranno le chance di ottenere dei risultati positivi. Ad ogni modo, il trading online richiede umiltà e dedizione, perciò è importante essere pronti a riservare tempo e risorse all’attività finanziaria, iniziando un percorso di crescita per apprendere come investire in modo autonomo e graduale.

Nessun commetno

Lascia una risposta: