Parma – Benevento: i commenti di Liverani, Iacoponi e Krause

Parma – Benevento: i commenti di Liverani, Iacoponi e Krause

1163
0
CONDIVIDI

Al termine del match tra Parma e Benevento, ecco il commento di Mister Liverani:

“Le difficoltà di questa partita c’erano, abbiamo incontrato una squadra che si abbassa tutta e concede poco e dovevamo essere più bravi. Nel primo tempo tempo credo che abbiamo fatto un pochino meglio, giocando più veloce e questo ci ha permesso di trovare delle buone soluzioni. Quando giochi con una squadra così sugli esterni devi avere dei giocatori più adatti, noi eravamo in emergenza e nel primo tempo siamo riusciti con l’uno-due ad arrivare abbastanza veloci, nel secondo tempo eravamo lenti nel giro palla e nell’esecuzione e quando giochi contro una squadra che sta in 10 dietro la linea della palla la devi risolvere o con una giocata individuale oppure con calci da fermo o con velocità d’esecuzione. Purtroppo nel secondo tempo abbiamo fatto fatica a trovare queste soluzioni”

“La squadra è dentro la partita sempre a prescindere, la strada che hanno intrapreso è fatta di positività, con organizzazione, voglia di fare; poi è normale che c’è la partita che ti riesce di più. Questa è una stagione particolare, contiamo tra gli otto e i nove assenti, la linea difensiva non è mai la stessa che gioca, in mezzo al campo non giocano mai gli stessi: le difficoltà ci sono. Non ci nascondiamo dietro a questo. Abbiamo una classifica che rispecchia quel che abbiamo fatto, sappiamo qual è il nostro obiettivo e analizzeremo cosa fare quando incontriamo un’altra squadra che ci toglie tutta la profondità e dobbiamo cercare delle soluzioni alternative”

“Sono partite diverse rispetto alla scorsa. Quello che volevo vedere dalla squadra e che ho visto è che ha fatto una partita attenta, con voglia di essere attaccata al risultato, anche con organizzazione; meglio nel primo tempo, nel secondo abbiamo fatto un po’ di confusione ed eravamo lenti nel trovare le soluzioni sugli esterni. Pensavo che Brunetta potesse darmi qualcosa in più, è un ragazzo catapultato in un campionato nel quale devi capire quando c’è aggressione, bisogna essere veloci e fare anche la fase difensiva. Sono tutte cose sulle quali dobbiamo lavorare. Questi ragazzi hanno bisogno di tempo e di punti, la squadra ha trovato l’atteggiamento giusto e questo è importante, se lavora così i punti arriveranno e anche le prestazioni”

“Dobbiamo migliorare, le squadre hanno dei dna, noi in questo momento contro una squadra così chiusa abbiamo fatto fatica e quindi dobbiamo trovare delle alternative quando troveremo squadre chiuse, che non ci permettono di avere spazi per poter giocare. Dobbiamo essere bravi a interpretare le partite in modo diverso, ma credo che la squadra al completo possa fare il campionato che deve fare, crescere e aspettare anche i nuovi che possano capire e dare una mano. La squadra deve maturare nel capire i tipi di partita che sono diversi e io deve essere veloce a trovare le soluzioni al tipo di partita. In questo vorrei che la mia squadra iniziasse a crescere. La differenza in una partita così la fanno le alternative come spunti personali e velocità di passaggio ed esecuzione”

Le parole di Simone Iacoponi –  “Avremmo voluto accelerare un po’ e verticalizzare di più ma purtroppo non è venuto e non siamo riusciti ad ottenere la vittoria che volevamo. E’ comunque un punto importante, che muove la classifica e dà continuità al risultato ottenuto lunedì.Chiaramente il bottino pieno sarebbe stato prezioso però prendiamoci questo punto che va bene“. E’ questo il commento di Simone Iacoponi, difensore del Parma, che ai microfoni di Sky Sport analizza così il pareggio di oggi contro il Benevento: “Quando trovi squadre compatte, chiuse, che si abbassano, la velocità ti permette di aprire qualche spazio in più. Questo però non è semplice, abbiamo diversi ragazzi giovani e – soprattutto – ogni partita non è scontata. Ottenere una vittoria oggi contro il Benevento non era semplice ed un pareggio può andare bene lo stesso“.

Io penso che in questo momento la classifica non bisogna guardarla. Bisogna vedere, invece, i progressi che stiamo facendo. I risultati stanno arrivando e, di conseguenza, anche il gioco verrà da sé. Ho visto un atteggiamento importante e quello è fondamentale per il prosieguo del campionato“. 

 

Nessun commetno

Lascia una risposta: