Arredare casa per Natale: quali consigli

Arredare casa per Natale: quali consigli

324
0
CONDIVIDI

L’ormai prossimo arrivo del Natale impone, come ogni anno, di iniziare a pensare non solo ai regali, forse la parte più gradita, ma anche a come arredare la propria abitazione. Con il fine, naturalmente, di rendere accogliente al massimo la casa e, soprattutto aderente allo spirito delle festività.
Fattore che vale in modo particolare in un momento reso ancora complicato dalle condizioni sanitarie, che obbligano gli italiani a limitare al massimo i propri spostamenti nel corso del periodo natalizio. Prendiamo qualche consiglio di arredamento su lacasasemplice.com.

L’albero di Natale

Naturalmente, in una casa non può mancare l’albero di Natale, se si intende realmente creare le condizioni per una festa tradizionale. Un’usanza gradita soprattutto dai più piccoli, sempre entusiasti di poter contribuire all’erezione di un addobbo in grado di donare grande allegria all’ambiente.
Se la tradizione vuole un albero abbellito da luci e palle, si può anche pensare a qualcosa di alternativo. Ad esempio sotto forma di una pila di libri in grado di assumere le forma tipica dell’albero, oppure di una sequenza di luci appese al muro, da abbinare a foto ricordo della famiglia.

Il presepe

Se l’albero di Natale è un simbolo laico del Natale, per chi affida alla festività un significato di carattere religioso non può certo mancare il presepe. Una tradizione di vecchia data la quale può essere perpetuata con creazioni di propria mano, utilizzando materiali come legno, sughero, sassi e altro. Oppure ricorrendo ad una creazione artigianale, come si fa ancora oggi in molte parti del Paese, a cominciare da Napoli, ove il presepe rappresenta una religione a sé stante.

Gli addobbi e le ghirlande

Anche gli addobbi rappresentano una consuetudine nel corso delle festività di Natale in grado di regalare un colpo d’occhio suggestivo, ove posizionati in punti cruciali della casa come l’ingresso, il camino o il tavolo da pranzo. E, soprattutto, di farlo senza pesare sulle finanze familiari, se si ha la fantasia in grado di reperire soluzioni all’insegna del fai da te.
Così come vanno sempre più prendendo piede le ghirlande, una tradizione mutuata dai Paesi nordici. Appenderne una all’uscio di casa significa accogliere nel migliore dei modi i visitatori e predisporli immediatamente all’atmosfera natalizia.

I colori del Natale

L’ultimo capitolo è quello relativo ai colori che dovrebbero caratterizzare la casa nel corso del Natale. Anche in questo caso è difficile sfuggire alla tradizione. Ovvero al rosso, al dorato e all’argentato che sono doverosi in questo periodo.
Per chi abbia intenzione di osare qualcosa di più, il consiglio degli esperti è di puntare su colori scuri, quindi blu e nero, avendo cura di abbinarli a decorazioni in cristallo o brillantini. Un mix in grado di regalare un colpo d’occhio estremamente suggestivo, oltre che raffinato.

Nessun commetno

Lascia una risposta: