Lavoro e innovazione

Lavoro e innovazione

134
0
CONDIVIDI

Ogni giorno che passa la tecnologia fa veri e propri passi da giganti creando macchine sempre più innovative e sempre più tecnologiche che ci aiutano in un modo o nell’altro a semplificare qualsiasi attività quotidiana che siamo soliti svolgere.

Molti vedono l’innovazione tecnologica negli ambienti lavorativi come un vantaggio in quanto viene sicuramente ridotto il carico lavorativo dei dipendenti di un’industria  e di conseguenza anche alcuni costi per l’azienda stessa.

Molti altri vedono invece l’innovazione tecnologica nell’ambiente industriale negativamente in quanto paurosi che questi nuovi e tecnologici macchinari possano sostituire in toto il lavoro dell’uomo creando così una forte disoccupazione.

Ma bisogna vedere l’innovazione tecnologica come qualcosa che aiuti e semplifichi il lavoro umano o come qualcosa che distrugga” il lavoro dell’uomo?

Partiamo dal presupposto che molti lavori svolti dall’uomo sono insostituibili, pensiamo per esempio alle arti artigianali o all’arte e alla pittura e a come potranno mai questi lavori essere sostituiti da una macchina.

Guardiamo invece come l’innovazione ci aiuta a svolgere determinate mansioni e ad aumentare la velocità produttiva di un’azienda, si pensi per esempioall’aumento della produzione di un’impresa e a come è aumentata grazie all’introduzione della catena di montaggio durante la seconda rivoluzione industriale.

Ma tornando ad una realtà molto più vicina ai nostri giorni pensiamo  a come la tecnologia ci sia semplicemente di aiuto nello svolgere lavori come por esempio la pulizia di ampi spazi industriali che senza l’aiuto di macchinari sarebbe un lavoro piuttosto faticoso. Quindi in questo caso la tecnologia diventa un aiuto nello svolgere determinate mansioni ma non di certo una sostituzione al lavoro dell’uomo.

Come le macchine riducono il lavoro

Torniamo all’esempio precedente e verifichiamo come il lavoro può essere realmente ridotto ma non annullato grazie all’aiuto di macchine.

Ebbene sì, nella pulizia di ampi spazi industriali le macchine lavapavimenti facilitano e riducono notevolmente il lavoro grazie alla loro multifunzionalità riescono a svolgere tre lavori in una sola semplice passata, quello di aspirare, lavare e asciugare. E non avete pensato di quanto può ridurre il carico lavorativo di un’impresa di pulizie? Pensate per esempio ad un’industria produttiva dove lo sporco e i residui si accumulano continuamente e pensate se nel pulire un semplice piano una sola signora ci impiegherebbe una mattinata, lo sporco a fine lavoro è di nuovo lì e dovrebbe nuovamente riiniziare. Invece con queste innovative macchine diventa tutto molto più semplice e veloce oltre che a ridurre i costi relativi allo spreco di acqua ed energia. Aggiungiamo inoltre il fatto che non sostituiscono il lavoro dell’uomo in quanto per esempio le diverse macchine lavapavimenti industriali prodotte devono essere utilizzate dall’uomo e non in sostituzione di esso.

Concludiamo dicendo che un po’ come questa macchina che ora  abbiamo analizzato in che modo aiuta nel lavoro esistono nell’ambito industriale differenti macchine che riescono a diminuire il carico lavorativo dell’uomo senza però sostituire del tutto il suo lavoro.

 

 

Nessun commetno

Lascia una risposta: