I luoghi da preferire per andare in campeggio

I luoghi da preferire per andare in campeggio

506
0
CONDIVIDI

Tornare alla vita di sempre è una delle cose che tutti auspichiamo: tra tutto ciò che abbiamo voglia di ritornare a fare, viaggiare è senza dubbio al top delle nostre scelta. Se amate il campeggio, potreste valutare una delle mete che abbiamo selezionato per voi: visitate siti come https://2nomadi.it/ per trovare tutto il necessario ad affrontare la gita fuori porta!

Norvegia

Se volete fare un viaggio impegnativo, perché non scegliere la Norvegia? Sul fiordo Fennefjorden vicino Molde c’è un camping che potrebbe interessarvi: il Kviltorp Camping si trova sulla costa ovest e ha confort di tutto rispetto.

Non mancano infatti i bagni, il Wi-Fi, l’elettricità e c’è persino un bar, quindi il necessario per rendere meno “traumatica” la vita all’aria aperta. Se non volete solo fare campeggio, potete anche affittare una casa sulla riva e poi visitare villaggi come Bud o il museo di storia locale.

Inoltre ci sono sentieri da percorrere, come lo Hjertoya Nature Trail, a piedi oppure in bicicletta, per godere del verde circostante.

Polonia

La Polonia è un’altra meta che non potete perdere: Mazury è un piccolo polmone verde, ricco di villaggi e di posti adatti al campeggio. Se non volete limitarvi a questo, spostatevi verso il villaggio di Tumiany, dove potrete anche andare a pesca o raccogliere i funghi.

Grazie alla grande presenza di elementi naturali, sarà possibile anche camminare nelle foreste oppure divertirvi con il kayak. Se amate gli sport acquatici, fare una capatina verso Giżycko o Ełk vi permetterà di sperimentare anche ciò che non avete osato finora.

Portogallo

Il sud ovest del Portogallo ha un clima mediterraneo che lo rende perfetto per chi ama gli sport acquatici, ma anche per chi vuole deliziare la vista con il mix di acqua e collina, tipico di questo paese.

I camping sono davvero tanti tra i quali poter scegliere, dedicati non solo a chi vuole vivere l’esperienza della tenda ma anche quella del camper. Se volete dedicarvi al trekking, i percorsi a disposizione sono ben indicati: nessun rischio, quindi, a tutto vantaggio di fisico e avventura!

Danimarca

Grazie alla presenza di tante foreste e pianura, quindi di uno splendido ambiente di cui godere, la Danimarca è uno dei luoghi da prediligere per attività come il campeggio. Sul mare del Nord c’è il Hvidbjerg Strand Feriepark, in cui potrete dormire sotto le stelle o in uno dei cottage della zona.

Si tratta di un camping di lusso, in cui sono presenti anche un acqua park, un centro benessere e uno dedicato ai più piccoli, quindi le esigenze di tutti saranno soddisfatte.

Germania

Il camping Hopfensee, posto vicino a Füssen, è situato sull’omonimo lago e garantisce anche la presenza dei cani, oltre a offrire varie attività, per non far annoiare nessuno. Potrete infatti camminare, pedalare oppure nuotare, decidendo se optare anche per un momento in sauna o nel bagno turco.

Se il vostro sogno è sempre stato quello di visitare Berlino, invece, potete optare per il campeggio di Huttenplast, molto caratteristico in quanto posizionato in una fabbrica in un disuso. 

Francia

Pensato per chi ama il campeggio, ma non vuole neppure rinunciare a tutte le comodità, il camping Huttopia Versailles consente di noleggiare una tenda, un camper o un bungalow, per stare a poca distanza dal celebre palazzo, ricco di giardini da visitare.

Potrete inoltre fare una passeggiata nel Petit Trianon, cioè la dimora estiva di Maria Antoinetta, oppure il Chateau de Malmaison, dimora di Napoleone.

Romania

Il posto da visitare in Romania, per chi ama il campeggio e le sane passeggiate, è senza dubbio Bran, da cui nasce la leggenda del castello di Dracula e che offre molti luoghi per gli amanti del brivido.

C’è infatti il castello di Castelul Groazei, che si dice sia infestato, oppure il monastero Biserica Neagra, tutto immerso nella natura: potrete stabilirvi nel Vampire Camping, dove piantare la tenda o scegliere di affittare uno dei bungalow messi a disposizione.

Italia

Volete rimanere nel nostro bel Paese? Fate una capatina in Sardegna e, per essere precisi, a Sant’Antioco, una piccola perla che non è raggiunta dal turismo di massa, elemento che spesso rovina anche gli scenari migliori.

Qui potrete godere del mare ma anche esplorare posti storici, come il villaggio Ipogeico o le catacombe, per aggiungere un tocco di cultura a quella che è partita come una semplice scampagnata.

 

Nessun commetno

Lascia una risposta: