Conoscere i motori di ricerca: quanto conta per chi fa impresa online

Conoscere i motori di ricerca: quanto conta per chi fa impresa online

309
0
CONDIVIDI

Il web come terreno di proliferazione del business, una tendenza orma conclamata e che tende a crescere di anno in anno. Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Osservatorio B2C del Politecnico di Milano, l’incremento per acquisti tramite e-commerce in Italia sarebbe, su base annua, a doppie cifre, per la precisione +17%. Nel totale il settore delle vendite online si stanzia a 27,4 miliardi di euro divisi tra prodotti e servizi.

Numeri di un certo rilievo, tali da far drizzare le antenne a chi sia alla ricerca di nuovi business da lanciare e che, di conseguenza, non può restare insensibile di fronte ad opportunità del genere. Il web può essere realmente un terreno nel quale investire e cercare di realizzare affari d’oro. A patto che si sappia ciò che si sta facendo e si sia in grado di governare lo strumento.

L’importanza dei motori di ricerca: la Seo

Essere online e fare business implica necessariamente un ragionamento preliminare: se non si riesce a farsi trovare non ha senso essere presenti. In sostanza lanciare un business in rete può essere totalmente inutile se non si mettono in atto adeguati comportamenti e tecniche per essere facilmente trovati dagli utenti.
Essere visibili sui motori di ricerca è un qualcosa che ha a che fare con una disciplina con la quale ormai tutti si devono scontrare: la Seo. Si parla di Search Engine Optimization, ovvero ottimizzazione per i motori di ricerca. In sostanza si parla di mettere in essere una serie di accortezze, che hanno a che fare strettamente con la materia Web Marketing, per far si che il proprio siti sia visibile in rete e compaia il più in alto possibile nei risultati dei motori di ricerca.

Come ottimizzare gli investimenti se si fa business in rete

La Seo ha un costo, neanche da poco, questo va detto subito. Ma è un costo del quale non si può fare a meno perché può portare ad un alto Roi, il famigerato ritorno sull’investimento: quindi tanta spesa iniziale con la possibilità di rientrare poi ampiamente dei costi sostenuti grazie ai ricavi.
La possibilità di abbattere i costi, almeno in fase iniziale, porta molti imprenditori del web ad investire in formazione. In sostanza se si apprendono i meccanismi che sono alla base del Web Marketing e della Seo è possibile portare avanti in autonomia il discorso. Questo il discorso che viene fatto.
Ciò vale soprattutto per chi ha uno staff, si pensi ad esempio a chi gestisce un ecommerce ed ha diversi dipendenti: formarli per portare avanti il tutto in totale autonomia è la strada più immediata.
Tutto ciò si traduce in una ricerca di corsi di formazione Seo che siano realmente in grado di passare competenze reali, altamente tecniche, tali da poter seguire in prima persona (per chi ne abbia il tempo, aspetto nono certo di poco conto) l’intero progetto.  

Diventare imprenditore del web a 360 gradi

Un percorso certamente lungo ed articolato, anche complesso e che richiede sacrifici ma che può portare a risultati soddisfacenti nel lungo periodo e che, soprattutto, può portare ad un abbattimento dei costi cui si andrebbe incontro per lanciare un progetto in rete.
Una necessità avvertita da molti, vista la delocalizzazione in rete di aziende e realtà imprenditoriali cui si sta assistendo sempre più, che passa dall’apprendere materie quali Seo e Web Marketing anche attraverso corsi di formazione specifici. 

Nessun commetno

Lascia una risposta: