Alla portata di chiunque e immediato: tutti pazzi per il Forex

Alla portata di chiunque e immediato: tutti pazzi per il Forex

178
0
CONDIVIDI

Che il trading online sia diventata una attività ad alta diffusione è un dato di fatto acclarato. Si parla di investire i propri soldi utilizzando il web, facendo ricorso a specifiche piattaforme che fungono da intermediari virtuali tra l’utente ed il mercato di riferimento.
Ormai ne parlano tutti, dai siti web ai grandi giornali che hanno colto la portata del fenomeno in quanto a diffusione e mercato. Perchè si sta parlando di un piatto molto ricco, questo è bene dirlo da subito, all’interno del quale a guadagnare sono soprattutto coloro che muovono i fili di tutto il gioco, ovvero i broker di forex.

I Broker di Forex

Una dinamica che nel tempo si è rafforzata anche grazie all’ampliamento delle opportunità offerte proprio da questi broker, nati in un primo momento soltanto per garantire l’investimento nel Forex e quindi nella compravendita di valute estere ragionando sempre in termini di coppia (se ne vende una per acquistarne un’altra cercando, in questo scambio, di guadagnarci).
Oggi parlare di piattaforme di forex e più in generale di trading online significa necessariamente dover prendere in considerazione anche altre forme di investimento che vanno da quelle tradizionali, come nel caso della Borsa, ad altre più innovative, si pensi ad esempio alle Opzioni Binarie, agli Exchange, ai derivati ecc…. un mercato vasto ed articolato nel quale trovano spazio anche le criptovalute e dove i broker di forex sembrano sguazzare apertamente. 

Perché il Forex tira così tanto?

Fin qui la parte tecnica, che spiega come funziona il forex e in che modo operano le piattaforme nate per accedere a tale mercato, ovvero i broker di forex. Ma entrando in una fase di analisi, cos’è che spinge questo mercato in modo così evidente? Perchè il forex tira così tanto e attira sempre più utenti?
Una risposta univoca è complicata da formulare anche perché si devono prendere in considerazione un insieme di fattori: su tutti, la grande ondata di promozione che si sta registrando attorno a tale strumento.
A molti di noi sarà arrivata almeno una volta la famigerata telefonata da parte di qualche broker di forex che prova a coinvolgerci nell’investimento. Così come sarà stata recapitata qualche mail pubblicitaria o ci si sarà imbattuti in qualche pubblicità in rete: quale che sia la fonte il concetto è che, spesso e volentieri, si tende a parlare di questo strumento come di una macchina in grado di generare soldi. Cosa che, nel concreto, non è assolutamente vero.   

I rischi del Forex

Ciò che poi attira l’utente ad investire nel forex è il fatto che sia un mercato sostanzialmente senza confini (tecnicamente si parla di OTC, Over The Counter, mercati non convenzionali che operano al di fuori dei circuiti tradizionali) accessibile in qualsiasi momento del giorno.
A ciò si aggiunga il fatto che può essere fruito in modalità multimediale, quindi dal web, in qualunque luogo ci si trovi purchè dotati di un supporto (anche uno smartphone) e di una connessione alla rete internet. Tutto ciò che si dovrà fare sarà poi sfruttare l’intermediazione del software proprio di uno dei tanti broker di forex per investire.
Fin qui la parte bella, ma il forex non è tutto rose e fiori: i rischi sono tanti, perdere i soldi può essere rapido e non si ha un paracadute, dato che nel trading online si investe in totale autonomia senza il supporto di intermediari. Il vero rischio è dato, tornando a parlare dei broker di forex, dalla presenza massiccia in rete di soggetti che operano senza avere i requisiti: veri e propri broker fuori legge (la regolamentazione dei broker in Italia spetta alla Consob, che sul suo sito ha messo in guardia gli utenti del forex dal rischio di truffe online) il cui obiettivo è truffare malcapitati investitori.
Un rischio enorme, sarebbe un po’ come depositare i propri soldi sul conto di una banca che non è regolamentata e di conseguenza opera senza avere i requisiti di legge. Quanti di noi farebbero una cosa simile? 

Nessun commetno

Lascia una risposta: