Verso Parma – Juve. D’Aversa: “Diamo il 200%, nel calcio mai dire...

Verso Parma – Juve. D’Aversa: “Diamo il 200%, nel calcio mai dire mai” – I CONVOCATI

364
0
CONDIVIDI

A questa sfida la squadra arriva motivata: una partita del genere è un’opportunità per tutti, pensando al percorso che abbiamo fatto dobbiamo viverla come un evento e andremo in campo cercando di portare a casa un risultato al di là della forza dell’avversario, che tutti conosciamo. Allegri credo sia uno dei migliori nel suo ruolo al mondo, ho avuto la fortuna di conoscerlo avendo avuto in passato da parte sua la disponibilità per assistere ad alcuni allenamenti a Vinovo: questo dimostra quanto sia grande come persona oltre che come allenatore, poiché non ha nulla da nascondere. In questi anni non era semplice per lui dare seguito al lavoro fatto dall’allenatore precedente. Ha dimostrato di fare bene anche a livello europeo, è un allenatore in grado di trasmettere serenità; anche lo scorso anno dopo lo scontro diretto perso con il Napoli, se hanno vinto lo scudetto è stato anche grazie alla serenità trasmessa ai giocatori e all’ambiente”.

Così Roberto D’Aversa alla vigilia di Parma – Juventus, prevista per sabato sera al Tardini.

“In questo momento Cristiano Ronaldo fa parlare molto di sé, certo è uno dei migliori al mondo in questo momento, ma analizzando tutto il potenziale della Juventus hanno campioni ovunque, tra i titolari e in panchina, tra Pjanjc, Emre Can, Khedira, Bernardeschi, Manzdukic. La Juve ha nel palleggio e nella filosofia dell’allenatore le armi migliori, la nostra bravura deve essere quella di rimanere stretti e compatti in ogni zona del campo: il continuo possesso palla e il fraseggio possono portarti ad aprire quegli spazi tra linee nei quali loro sono bravi a lavorare, Dybala ma anche Douglas Costa o Bernardeschi sono giocatori ai quali se permettiamo questo tipo di lavoro tra le linee possono farci male, quindi dobbiamo dare il 200 per cento e correre più del normale. Chiaro che si tratta di una gara difficile, ma nelle vita nulla è impossibile: deve essere la nostra partita perfetta sperando in una loro giornata storta. Loro con il Chievo hanno pensato per un attimo di avere in mano la gara e si sono ritrovati sotto, ma accelerando possono farti male, dobbiamo essere bravi a limitare gli spazi. La Juve ha alternato il 4-3-3 e il 4-2-3-1: in quest’ultimo hanno i tre in avanti che lavorano fra le linee e gli esterni che si accentrano in favore dei terzini”.

QUALCHE PROBLEMA DI FORMAZIONE – “A livello fisico bisogna valutare Grassi, ha finito l’ultima gara con un crampo al polpaccio e ha preso una botta. Sprocati verrà convocato ma si è allenato solo oggi. La condizione di qualcuno è migliorata dopo una settimana di lavoro, ma per far sì che ci sia una condizione fisica compatta di squadra ci vuole tempo, quando si cambiano molti giocatori serve tempo per l’amalgama. Cambi tattici? In questo momento non è il sistema di gioco il problema, non credo se ne debba parlare dopo una sconfitta. Conta di più l’interpretazione. Il clima di entusiasmo? La spinta del pubblico è importante, di fronte avremo una squadra forte, ma per orgoglio si vuole dimostrare di non essere inferiori, lo stadio può darci una grande mano. Sappiamo che troveremo difficoltà, dobbiamo essere bravi a restare pazienti e non dare all’avversario ulteriori vantaggi”.

“Quando si affrontano certe squadre, conta molto l’orgoglio di misurarsi contro una realtà più grande.Anche quando ero io un giocatore spesso e volentieri la salvezza è passata da vittorie importanti e impensabili, sappiamo che in questo momento hanno più loro da perdere. Ora mi interessa più l’aspetto mentale della squadra, dobbiamo rammaricarci per i risultati passati, ma il calcio è questo, la Serie A non ti permette alcun errore, a volte sono i piccoli episodi a fare la differenza, ci vuole sicuramente equilibrio perché a volte sono i risultati ad influenzare i giudizi”.

NOTIZIARIO E CONVOCATI – Al termine della seduta di allenamento a porte chiuse sostenuta questo pomeriggio al Centro Sportivo di Collecchio, Mister Roberto D’Aversa ha convocato per la gara contro la Juventus, in programma domani alle 20.30 allo Stadio ”Ennio Tardini” di Parma e valida per la terza giornata del campionato Serie A Tim 2018-2019, i seguenti 21 calciatori: 

  • Portieri: Bagheria, Frattali, Sepe;
  • Difensori: B. Alves, Dimarco, Gagliolo, Gazzola, Gobbi, Iacoponi, Sierralta;
  • Centrocampisti: Barillà, Deiola, Grassi, Rigoni, Stulac;
  • Attaccanti: Ceravolo, Da Cruz, Di Gaudio, Gervinho, Inglese, Sprocati

Nessun commetno

Lascia una risposta: