Investire sul mattone: dove acquistare casa in Lombardia?

Investire sul mattone: dove acquistare casa in Lombardia?

127
0
CONDIVIDI

Investire sul mattone è sempre una strategia “vincente” per ottenere interessanti rendimenti economici. Tra le migliori Regioni d’Italia, la Lombardia attrae costantemente i capitali degli investitori che adorano acquistare un immobile da utilizzare come casa vacanza o da concedere in locazione o per avviare un B&B. Insomma, ogni investitore ha il proprio obiettivo di investimento, l’importante che sia di medio-lungo termine. Eppure, all’indomani della crisi e della Bolla immobiliare, il mercato real estate della Lombardia conferma la sua tendenza “rialzista”. Milano, Bergamo, Comoe Varese: ecco le città lombarde che “attraggono” i capitali dei risparmiatori che vogliono acquistare una casa.

 Focus settore immobiliare Lombardia: il trend da Milano a Bergamo

Innegabile la Lombardia è la capolista all’interno del settore immobiliare italiano con ben 123mila compravendite residenziali pari al 22,2% del totale nazionale: è quanto è emerso dal Report pubblicato alla fine dello scorso anno da Scenari Immobiliari. Acquistare una casa nel capoluogo meneghino torna a essere un investimento appetibile: si pensi che due anni fa il 35% delle operazioni immobiliari portate a termine in Italia sono state concluse proprio a Milano(per un valore di circa 3,2 miliardi di euro). Gli immobili nuovi, di classe energetica da A+ a B, offrono un’interessante opportunità, meno attraenti sono le case da ristrutturare che sono difficilmente adattabili alle esigenze abitative e costruttive attuali. Quali sono le zone di Milano dove le quotazioni crescono di più? Sicuramente il centro storico e le zone centrali dove il mercato mostra evidenti segnali di ripresa (+2,5%). Da Brera a Porta Romana la domanda è più viva che mai e, ogni giorno, gli investitori sono pronti a concludere interessanti operazioni di compravendita immobiliare.

Anche Bergamo sembra essersi lasciata alle spalle la situazione di crisi del mercato real estate ed il 2018 conferma il trend “rialzista” registrato lo scorso anno. Dopo una profonda stagnazione durata ben 11 anni, alla fine si è tornati a registrare un aumento delle compravendite nel bergamasco. Stop anche alla discesa dei prezzi che, dopo cadute vertiginose registrate in alcune zone di Bergamo, sembra aver arrestato il trend “ribassista”. Per gli investitori che vogliono comprare casa a Bergamo c’è un’ampia offerta di immobili da acquistare a buon prezzo. Attualmente, la domanda dei compratori si sta sempre più concentrando su determinate tipologie di case, in particolare sono sempre più richiesti i trilocali. Le famiglie e i risparmiatori hanno idee ben precise su che tipologia di investimento vogliono fare. In media il budget è salito a sfiorare i 110-120mila eurodi partenza. Una bella cifra di questi tempi! La ripresa del mercato immobiliare bergamasco è dovuta anche dalla domanda di immobili da destinare a casa vacanze o Bed&Breakfast. Tra le strade principali del centro ci sono via XX Settembre e via Tasso dove il prezzo per acquistare un immobile nuovo arriva anche a 3.000 euro al mq. Anche per le case ubicate in Via Roma, in Viale Papa Giovanni XXIII e in viale Vittorio Emanuele II i prezzi si aggirano sui 3.000 euro al mq. Per ricevere una consulenza ad hocè sempre meglio rivolgersi ad un’agenzia immobiliare di Bergamo.

 

 

Nessun commetno

Lascia una risposta: