Challenge Cup: le Zebre se la vedranno con Stade Rochelais, Bristol Bears...

Challenge Cup: le Zebre se la vedranno con Stade Rochelais, Bristol Bears ed Enisei-STM

373
0
CONDIVIDI

Stade Rochelais, i Bristol Bears e i russi dell’Enisei-STM. Questi gli avversari delle Zebre nella prossima fase a gironi della Challenge Cup. L’European Professional Club Rugby – organo che organizza le due coppe europee Heineken Champions Cup e Challenge Cup – ha reso noti i gironi delle due competizioni europee che vedranno le 40 migliori formazioni del vecchio continente sfidarsi dal 12 ottobre prossimo.

Il sorteggio si è tenuto al Museo Olimpico di Losanna ed ha visto le Zebre qualificate per la quarta volta per la prossima EPCR Challenge Cup vinta l’11 Maggio scorso dai gallesi Cardiff Blues nella finale di Bilbao contro gli inglesi del Gloucester. Venti le squadre iscritte alla seconda competizione europea per club: 5 inglesi, 8 francesi, due gallesi, una russa, una romena, un’irlandese e le due squadre italiane del Benetton Rugby e dello Zebre Rugby Club.

Tante le formazioni prestigiose iscritte all’edizione 2018/19 tra cui le francesi Bordeaux, Stade Francais e ASM Clermont-Auvergne, le inglesi Harlequins, Northampton Saints e Sale Sharks nonché i gallesi Ospreys.

Quattro le urne che hanno visto le formazioni suddivise in base al piazzamento finale della passata stagione nei tre campionati Aviva Premiership, Top 14 e Guinness PRO14 mentre Enisei-STM e Timisoara Saracens si sono guadagnate l’accesso alla competizione vincendo il rispettivo playoff della Continental Shield, la terza competizione organizzata da EPCR. Il passaggio ai quarti di finale sarà garantito alle prime classificate dei gironi ed alle tre migliori seconde in base ai punti conquistati nei sei incontri.

Le Zebre si sono presentate al sorteggio nella seconda urna di merito insieme tra gli altri ai gallesi Ospreys, ai francesi del ASM Clermont Auvergne, agli irlandesi del Connacht ed agli inglesi Harlequins.

La sorte ha inserito Tommaso Castello e compagni nel girone 4 insieme ai francesi dello Stade Rochelais–l’anno scorso vincitori del girone 1 della Champions Cup ma sconfitti nei quarti di finale-, i neopromossi inglesi dei Bristol Bearsed i russi dell’ Enisei-STM: questi ultimi due avversari mai affrontati prima dalla franchgiia federale. Il calendario della fase a gironi verrà reso noto indicativamente verso fine luglio.

Si conoscono però le date: round 1, 12/13/14 ottobre; round 2, 19/20/21 ottobre; round 3, 7/8/9 dicembre; round 4, 14/15/16 dicembre; round 5, 11/12/13 gennaio 2019; round 6, 18/19/20 gennaio; quarti di finale, 29/30/31 marzo; semifinali, 19/20/21 aprile; finale, venerdì 10 maggio 2019 al St.James Park di Newcastle (Inghilterra).

Affrontiamo questo nuovo anno di Challenge Cup – ha detto team manager delle Zebre Rugby Andrea De Rossi – con l’obiettivo minimo di migliorare i risultati dell’anno scorso che ci hanno visto cogliere un solo successo contro Agen nonostante altre due importanti prove giocate alla pari contro Gloucester e Pau a Parma. Giocheremo contro tre squadre diverse sia per la loro storia che per la loro cultura ovale: La Rochelle e Bristol, seppur in competizioni diverse, sono squadre piene di campioni di livello internazionale: una ormai una delle più forti squadre del Top14, l’altra invece ha un progetto chiaro per  essere competitiva sia in campionato che in questa coppa. I russi -rivelazione delle ultime edizioni- hanno già dimostrato di essere avversari ostici soprattutto in casa dove hanno superato formazioni blasonate. Attendiamo dunque il calendario per organizzare questa trasferta, per noi assolutamente inedita”.

Ecco gli avversari delle Zebre nella Pool 4 della Challenge Cup 2018/19.

L’Atlantique Stade Rochelais è uno dei più antichi club francesi, fondato nel 1898. Negli anni 2000 i gialloneri della costa atlantica sono risaliti due volte nel massimo campionato transalpino Top14 l’ultima volta nell’estate 2014. Nella stagione 2015-16 sono già stati avversari delle Zebre sempre nella Challenge Cup, con una vittoria per parte. Nella stagione successiva il XV guidato da Collazo ha chiuso la stagione regolare del massimo campionato francese al primo posto, perdendo però la semifinale contro il Tolone. La stagione appena conclusa ha visto i francesi chiudere al settimo posto, ad un passo dai playoff distanti solo due punti. Nella EPCR Champions Cup invece hanno vinto il girone 1 davanti a Wasps, Ulster ed Harlequins perdendo però il quarto di finale contro gli Scarlets.

Bristol Bears sono un club inglese fondato nel 1988 di base a Bristol. Da qualche settimana la società ha cambiato nome in Bristol Bears. Gli orsi giocano le proprie gare interne all’Ashton Gate Stadium, impianto da 27.000 posti. Negli ultimi dieci anni il XV diretto dal coach neozelandese Pat Lam – vecchia conoscenza dei bianconeri sulla panchina degli irlandesi del Connacht – è stato promosso nel massimo campionato nella stagione 2015/16, scendendo però subito nel Championship. I biancorossi sono neopromossi nella Premiership dopo aver vinto il secondo torneo inglese nella stagione appena conclusa con ben 21 successi ed una sola sconfitta. Tanti i giocatori internazionali nella rosa degli inglesi, tra cui gli ex Allblacks Piutau, Afoa e Luatua e l’ex nazionale irlandese Madigan.

L’Enisei-STM è un club russo di base a Krasnoyarsk –città da un milione di abitanti della Siberia – fondato nel 1975 che dal 2015-16 è qualificato alla EPCR Challenge Cup dopo aver vinto la terza coppa europea del Continental Shield. Enisei è il nome del fiume che scorre nella città siberiana mentre STM è il nome di un importante sponsor della società 8 volte campione di Russia, l’ultima volta nel 2017. Nelle tre edizioni delle coppe europee i russi hanno colto 4 vittorie, tutte in casa contro le inglesi Newcastle Falcons, Worcester Warrios, i francesi del Brive ed i gallesi Dragons. Viste le difficili condizioni climatiche durante l’inverno, l’Enisei nelle ultime edizioni ha giocato alcune gare interne sia a Mosca e Sochi in Russia e pure a Tiblisi in Georgia. Nella rosa dei nerazzurri ci sono tanti nazionali della Russia, una delle squadre qualificate alla prossima coppa del mondo 2019 che si giocherà in Giappone a Settembre.

Questi tutti i gironi della Challenge Cup 2018-19:

POOL 1: Northampton Saints, Clermont, Dragons, Timisoara Saracens
POOL 2: Pau, Ospreys, Worcester Warriors, Stade Francais
POOL 3: Sale Sharks, Connacht, Bordeaux, Perpignan
POOL 4: La Rochelle, Zebre, Bristol Bears, Enisei
POOL 5: Benetton Treviso, Harlequins, Agen, Grenoble

Nessun commetno

Lascia una risposta: