Investiti 8,6 milioni, apre la Casa della Salute per il Bambino in...

Investiti 8,6 milioni, apre la Casa della Salute per il Bambino in viale Fratti

94
0
CONDIVIDI

Apre il 19 giugno, a Parma, la Casa della Salute per il Bambino e l’Adolescente dell’Azienda Usl, al civico 32/1A di viale Fratti. Nella nuova struttura sanitaria dedicata all’assistenza e cura di bimbi e ragazzi prenderanno subito il via i servizi di Neuropsichiatria dell’Infanzia e Adolescenza (NPIA), che lasciano i locali di via Savani 10. In particolare, al secondo piano della nuova Casa della Salute trovano spazio gli ambulatori della Psichiatria e Psicologia clinica, mentre al terzo quelli della Neurologia funzionale e riabilitativa.

Sempre dal 19 giugno, saranno operativi in viale Fratti anche il Centro Adolescenza e Giovane Età, gli ambulatori di psicologia per il trattamento dei Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) e l’Associazione Sulle Ali delle Menti che si trasferiscono da via Mazzini. Per consentire il trasloco, questi servizi resteranno chiusi il 14, 15 e 18 giugno.

I trasferimenti continuano poi la settimana successiva, il 22 e il 25 giugno la Medicina riabilitativa dell’infanzia e dell’età evolutiva resta chiusa, per lasciare i locali della Casa della Salute Montanara (via Carmignani) ed essere operativa dal 26 giugno al quarto piano della nuova struttura di viale Fratti.

Ancora, la Pediatria di Comunità di via Leonardo da Vinci sospende la propria attività il 2 luglio, per riprenderla il 3, nei nuovi locali, al piano terra della Casa della Salute per il Bambino e l’Adolescente. Stessa tempistica anche per il trasferimento dello Spazio Giovani, che lascia la sede di via Melloni e rimane chiuso il 2 luglio per trovare sistemazione dal 3 al primo piano della neo struttura, come il  Centro di terapia della famiglia, attualmente in via Vasari presso il Centro Santi.

La struttura è aperta dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 18.30. A piano terra è attivo il servizio di accoglienza garantito anche grazie alla collaborazione dei volontari dell’Auser. Gli orari di apertura e le modalità di accesso ai servizi rimangono invariati.

Chi ha già una prenotazione per usufruire delle prestazioni della NPIA (Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza) sarà contattato dagli operatori dell’Ausl in prossimità dell’appuntamento, per ricordare il cambio di sede. Anche chi ha già una prenotazione per la Pediatria di comunità riceverà a casa un nuovo invito con l’indicazione della nuova sede. Avvisati anche i genitori degli  utenti del servizio di Medicina riabilitativa dell’infanzia e dell’età evolutiva. In ogni caso, chi ha già una prenotazione con l’indicazione della  vecchia sede dovrà presentarsi nel giorno e ora fissati, ovviamente nella nuova sede, cioè alla Casa della Salute per il Bambino e l’Adolescente, in viale Fratti.

Dove si trova il nuovo edificio di 5.706 metri quadrati, con tre torri collegate tra loro da due corpi scala interamente vetrati. La torre nord e la torre centrale sono composte da cinque piani fuori terra, mentre la torre sud (rivolta verso il Ponte delle Nazioni) è composta da 4 piani fuori terra ed un ampio terrazzo. I vani scala sono caratterizzati ognuno da una scala con vuoto centrale, un blocco di due ascensori per disabili e due scale più piccole, che collegano il piano terra con il livello interrato delle autorimesse. Nei piani superiori, all’interno dei due ampi vani scala, sono stati ricavati spazi ricreativi e sale di attesa, oggetto di specifica progettazione con l’utilizzo di arredi e colori. Sono inoltre presenti 342 metri quadrati di pannelli fotovoltaici. Il costo complessivo dell’opera è di 8.606.689,47 di euro, circa 3,2 dei quali finanziati dallo Stato, 166.945,57 euro sono risorse della Regione Emilia-Romagna, e 5.267.778,00 sono risorse dell’Ausl di Parma.

Nessun commetno

Lascia una risposta: