“Controtempi”, dal 13 giugno grande musica e non solo in Oltretorrente

“Controtempi”, dal 13 giugno grande musica e non solo in Oltretorrente

127
0
CONDIVIDI

Tutto pronto a Parma per la diciassettesima edizione di “Controtempi – Itinerari sonori dai ’70 ad oggi”, la rassegna musicale che da mercoledì 13 giugno invaderà l’Oltretorrente come voluto dall’ideatore Massimo Bonini per “stare vicini” al quartiere. Con il patrocinio dell’assessorato alla Cultura del Comune di Parma, Controtempi nasce da un’idea di Lune Nuove, Associazione Novecento, Arti e Suoni, Associazione Cultural-mente e da quest’anno anche in collaborazione con associazione Esplora per ParmaAwards.

Nell’edizione 2018, visto il buon risultato degli scorsi anni, viene replicata la formula del Music Village, risultata convincente dal punto di vista aggregativo nell’Oltretorrente in piazzale Guido Picelli. Ad ingresso libero – dalle 20 alle 24 – il Village ospita strutture

destinate a concerti, spettacoli, performance, incontri; un’area espositiva dedicata ai dischi, libri, disegni, fumetti, strumenti musicali, un’area degustazione/somministrazione e l’allestimento di una “Radio Music Village 33” Live.

Temi di quest’anno: I Traghettatori, nell’ambito della musica afro-americana Miles Davis (Bitches Brew 1970) e James Brown (Out of sight 1964), dalla metà degli anni ‘60 sono stati artefici di cambiamenti e della nascita di nuovi generi musicali; Enzo Jannacci, Controtempi 2018 dedicherà una giornata al musicista, in onore del 50° compleanno del disco “Vengo anch’io. No, tu no”, nato dall’alchimia che legava il cantautore milanese a Dario Fo, iniziata intorno ai primi anni ‘60; The Loosers, alcuni artisti in un momento difficile della loro carriera, hanno mostrato al mondo il loro lato più vulnerabile e per questo più intimo e rispettabile, quell’elemento profondamente umano che diventa, insieme a ciò che artisticamente hanno interpretato, l’aspetto più interessante della loro storia.

Ma ecco il programma di Controtempi 2018.

Mercoledì 13 giugno

Funkilario Cinzano Five. Formazione parmigiana che presenterà brani originali, composti su ispirazione di maestri quali James Brown. Grant Green, Eumir Deodato, Gill Scott Heron, Sharon Jones, Bobby Byrd, Marva Whitney, che hanno influenzato, contaminato e creato un genere negli anni settanta genere, spaziando dal funky, al jazz e al latin, in perfetto stile ‘Blue Note’

Nevruz. Terzo classificato a XFactor IV edizione presenterà il suo terzo album “il mio nome è nessuno”, arrangiato al piano da Leo Caligiuri, al contrabbasso Giacomo Marzi e Christian Capiozzo alla batteria.

The Funky Ladies a cura di Massimo Oldani

Francesco Pelosi. Cantautore parmigiano e The Bouncing Brothers ovvero Nicolas Furlan e Luigi Martinelli (il primo chitarrista e cantante e il secondo violinista e cantante sono due giovani musicisti di Parma), è un progetto che abbraccia indifferentemente canzone originale e riproposta del repertorio popolare italiano e dialettale e irlandese.

Giovedì 14 giugno

Produzione originale – Square Vibes con Ivano Borgazzi al piano, Irene Robbins voce solista, Emiliano Vernizzi al sax, Adriano Molinari alla batteria e Stefano Kappa al basso.

Canio Loguercio e Alessandro D’Alessandro. Canio Loguercio è il vincitore del Premio Tenco 2017. Nel 2004 debutta come solista con il concept-album Indifferentemente, breve cerimonia a domicilio di canzoni appassionate, una performance musicale prêt à porter, da compiersi nelle case private, dove le canzoni si susseguono come lungo una via crucis, attraverso stazioni, riti e litanie, invocando una sorta di “sacralità” dell’amore in tutto lo show. La critica, accogliendo con favore questa produzione musicale, lo ha posto a metà strada tra Battiato e Laurie Anderson. Compone la colonna sonora del Film “Le Cose Belle”.

Fabrizio Tavernelli. Cantante, musicista, produttore, dj, scrittore, l’incontro con Massimo Zamboni e Giovanni Ferretti (ex CCCP) da inizio alla collaborazione con la label/factory “I Dischi del Mulo”, nascono gli Acid Folk Alleanza successivamente denominati AFA. Nell’autunno 2017 è ospite alla voce in un duetto nel brano “dalla mia feritoia”inclusa nel nuovo album “Feritoia” di Roseluxx, gruppo in cui è coinvolto Tiziano Lo Conte (ex Gronge). Nell’autunno del 2017 iniziano le registrazione del quarto album solista.

Venerdì 15 giugno

Enzo Gentile. Inizia l’attività giornalistica nel 1977, divenendo professionista nel 1984. Nel corso degli anni ha scritto articoli per numerose testate, tra le quali Il Mattino, Il Fatto Quotidiano, La Repubblica, Sette, il Magazine del Corriere, Ciak, Vanity Fair, Panorama, La Stampa, Rolling Stone, Rockstar, Panorama Mese, Vogue. È docente all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano dove tiene un corso sulla Storia del pop e del rock nell’ambito del Master in Comunicazione. È consulente e curatore di diversi materiali e programmi di sala, redatti tra gli altri per il Teatro alla Scala e il Teatro Lirico di Cagliari.

Paolo Jannacci. Figlio di Enzo Jannacci e Giuliana Orefice, si presenta in duo jazz con un repertorio dedicato alle musiche composte da suo padre.

Susanna Parigi. E’ una cantante, musicista e autrice fiorentina,  insieme ai suoi allievi del Conservatorio Arrigo Boito di Parma Hanno preparato per Controtempi una rivitazione di brani di Enzo Jannacci: “Io e te”, “Vincenzina e la fabbrica”, “La fotografia”, “Il cane con i capelli”, “Mamma che luna che c’era stasera”, “El portava i scarp del tenis”

Ospiti Radio. Lorenzo Immovilli, Mirko Colombo, Robi Bonardi, Francesco Camattini.

Nessun commetno

Lascia una risposta: